Agroenergie ed energie rinnovabili, la Camera approva la mozione proposta dall’on. Beccalossi

0
Bsnews whatsapp

Approvata mozione alla Camera per valorizzare energie rinnovabili rispettando ambiente. Di seguito il commento dell’onorevole bresciana del Pdl Viviana Beccalossi.

 

“Le agroenergie possono rappresentare il futuro solo se nel presente poniamo solide basi per rendere concrete le opportunità di sviluppo in materia. Dalle parole ai fatti. Oggi alla Camera è stata approvata all’unanimità una mozione di cui sono stata prima firmataria, con la quale impegnamo il Governo ad operare nelle determinazioni e negli orientamenti necessari per fare delle agroenergie e delle fonti rinnovabili un’opportunità reale di tutela ambientale oltre che di occupazione ‘green’, senza distorcere mercato e tipicità della nostra economia”. Con queste parole l’On. Viviana Beccalossi – capogruppo PDL presso la Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati – commenta l’approvazione di oggi alla Camera di una mozione di cui è stata prima firmataria, concernente le ‘iniziative in materia di uso e sviluppo delle agroenergie con particolare riferimento agli impianti alimentati a biomasse’. Un impegno che viene demandato con al Governo affinché sia attuata la normativa comunitaria in materia (2009/28/CE) secondo la quale nel 2020 l’Italia dovrà coprire il 17 per cento dei consumi finali di energia mediante fonti rinnovabili. Questo significa che nel 2020 il consumo finale di energie rinnovabili dovrà attestarsi a 22,31 megawatt di energia termica. Gli obiettivi e l’ampiezza della direttiva 2009/28/CE impongono un rinnovato impegno in tal senso, con criteri che assicurino uno sviluppo equilibrato dei vari settori che concorrono al raggiungimento di detti obiettivi, tenendo conto del rapporto costi-benefici, senza turbare il mercato nel settore agroalimentare e rispettando la tipicità dell’economia italiana. “L’attenzione all’ambiente – spiega Viviana Beccalossi – da sempre rappresenta una priorità nella mia attività istituzionale. Un’attenzione fatta di azioni e non di semplici proclami già dal Governo Berlusconi, che ha dato il primo forte impulso in materia di agroenergie attraverso il Ministro Paolo Romani ed il Sottosegretario con delega all’energia, On. Stefano Saglia. Quello che abbiamo approvato oggi è un passo importante in tale direzione, che ci consentirà di seguire le indicazioni della Commissione europea in materia di ‘energia pulita’ e fonti rinnovabili, per eliminare ‘rifiuti’ biodegradabili producendo energia con una riduzione significativa sia della dipendenza da fonti di natura fossile, come il petrolio, sia delle emissioni di anidride carbonica”. “Con questo provvedimento – conclude Viviana Beccalossi – impegniamo il Governo anche a vigilare sul collocamento delle ‘colture energetiche’, seguendo l’imput lanciato dalla Commissione europea agli Stati membri per evitare ripercussioni negative sulla biodiversità, sul suolo e sulle specie di elevata importanza naturale. Una bella occasione, quindi, per dare energia nuova al Paese che, auspico, sia presa ‘al volo’ da tutta la filiera coinvolta, istituzioni in primis”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI