“Liste forziste? Piccoli casi locali, il Pdl non si scioglierà”. Parola di Gelmini

0

“Liste per Forza Italia? Solo piccoli casi locali II Pdl non si scioglierà”. A dirlo è l’ex ministro Mariastella Gelmini in una intervista pubblicata oggi a pagina 6 del quotidiano il Giornale. La Gelmini sottolinea che “sarebbe sbagliato tornare indietro” rispetto al processo di unificazione tra Alleanza Nazionale e Forza Italia (anche nella Leonessa qualcuno è già corso dal notaio a registrare il nome “Forza Brescia”). Aggiungendo che le polemiche delle ultime settimane con An sono “casi limitati”. “L’intesa con An a livello nazionale c’è”, aggiunge, “mentre si registrano piccole crisi sul territorio. Confesso che all’inizio temevo ci saremmo scontrati più sui principi: lo statalismo di An contro il nostro liberismo. E invece no, c’è stata lealtà da parte di entrambi. A livello locale in casi sporadici, An vuole imporre a Forza Italia un partito rigido e gerarchico e quelli per sfuggirgli danno vita a liste loro. Ma si tratta di piccole cose gonfiate dalla stampa e che comunque dobbiamo superare insieme”. Mentre, per quanto riguarda la Lega, l’ex ministro spiega che “non tutto è perduto perché accanto alle dichiarazioni di smarcamento da parte di Bossi a livello nazionale in realtà sul territorio molti sindaci continuano a collaborare, infischiandosene delle polemiche. Pur di stare insieme si inventano simboli simili a quello del Pdl per continuare ad essere alleati. Perché l’ alleanza con la Lega non era un cartello elettorale ma un accordo di sostanza”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. L’impostazione della nuova legge elettorale targata ABC (Alfano, Bersani,Casini) che vuole annientare il bipolarismo, dimostra in realtà che i grandi partiti in circolazione temono proprio spaccature, frazionamenti, diaspore e nuovi entranti. E quindi si proteggono con l’idea di decidere leader e maggioranze di Governo…dopo le lezioni politiche. Alla faccia della restituzione ai cittadini del diritto di scegliere i propri rappresentanti e la guida politica del Paese: dopo il Porcellum, il Macellum !

LEAVE A REPLY