“Liste forziste? Piccoli casi locali, il Pdl non si scioglierà”. Parola di Gelmini

0
Bsnews whatsapp

“Liste per Forza Italia? Solo piccoli casi locali II Pdl non si scioglierà”. A dirlo è l’ex ministro Mariastella Gelmini in una intervista pubblicata oggi a pagina 6 del quotidiano il Giornale. La Gelmini sottolinea che “sarebbe sbagliato tornare indietro” rispetto al processo di unificazione tra Alleanza Nazionale e Forza Italia (anche nella Leonessa qualcuno è già corso dal notaio a registrare il nome “Forza Brescia”). Aggiungendo che le polemiche delle ultime settimane con An sono “casi limitati”. “L’intesa con An a livello nazionale c’è”, aggiunge, “mentre si registrano piccole crisi sul territorio. Confesso che all’inizio temevo ci saremmo scontrati più sui principi: lo statalismo di An contro il nostro liberismo. E invece no, c’è stata lealtà da parte di entrambi. A livello locale in casi sporadici, An vuole imporre a Forza Italia un partito rigido e gerarchico e quelli per sfuggirgli danno vita a liste loro. Ma si tratta di piccole cose gonfiate dalla stampa e che comunque dobbiamo superare insieme”. Mentre, per quanto riguarda la Lega, l’ex ministro spiega che “non tutto è perduto perché accanto alle dichiarazioni di smarcamento da parte di Bossi a livello nazionale in realtà sul territorio molti sindaci continuano a collaborare, infischiandosene delle polemiche. Pur di stare insieme si inventano simboli simili a quello del Pdl per continuare ad essere alleati. Perché l’ alleanza con la Lega non era un cartello elettorale ma un accordo di sostanza”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. L’impostazione della nuova legge elettorale targata ABC (Alfano, Bersani,Casini) che vuole annientare il bipolarismo, dimostra in realtà che i grandi partiti in circolazione temono proprio spaccature, frazionamenti, diaspore e nuovi entranti. E quindi si proteggono con l’idea di decidere leader e maggioranze di Governo…dopo le lezioni politiche. Alla faccia della restituzione ai cittadini del diritto di scegliere i propri rappresentanti e la guida politica del Paese: dopo il Porcellum, il Macellum !

RISPONDI