Picchia e cerca di rapire la ex. Rumeno arrestato con due connazionali

0
Bsnews whatsapp

L’accusa per lui è pesante: avrebbe minacciato, sequestrato e picchiato la ex fidanzata. E per questo è stato arrestato con altri connazionali rumeni dai carabinieri di Vicenza. Il 28enne, oggi residente nel Padovano, fino a pochi mesi fa abitava a Calvisano, in provincia di Brescia. Lo scorso febbraio avrebbe compiuto il blitz, colpendo la ex con calci e pugni la ex per poi caricarla in auto e riportarla a Calvisano, dove la giovane ha tentato di fuggire. Un passante ha assistito alla scena e, a quel punto, i tre sono fuggiti abbandonando la donna. Per poi essere fermati dai militari nel Vicentino.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Potrebbe capitare il medesimo fatto in Svizzera: peccato che i soggetti coinvolti non li fanno nemmeno entrare e comunque (se ci riescono) al primo reato gli fanno passare la voglia.
    vediamo che combinerà la magistratura borbonica…..

  2. Io in Svizzera ci ho lavorato con il permesso delle autorità elevetiche, cantonali e comunali.
    Purtroppo o per fortuna solo per qualche mese dopo la fine del servizio militare (che ho svolto nelle immediate vicinanze dei Grigioni). Ma grazie anche sottoposto ai regolari controlli non ho avuto mai problemi, tanto che mi era permesso esercitarmi nel locale poligono senza problemi.

RISPONDI