Garda, oltre 6 milioni di presenze nel 2010. Crescono gli affitti brevi

0
Bsnews whatsapp

Il Lago di Garda si conferma meta turistica principale del Belpaese con sei milioni di visitatori nel 2011 (più di Firenze e Venezia), tre quarti dei quali sono stranieri. Cresce il mercato degli affitti brevi (case e residence) pari al 15% delle presenze (notti). Sulla sponda bresciana, su 6,3 milioni di presenze, 770mila notti trascorse in case e residence. A diffondere i dati, che saranno presentati in un Convegno martedì 17 aprile e mercoledì 18 aprile presso l’Hotel Piccola Vela di Desenzano, è HomeLtd (www.homeltd.com) società che fornisce strumenti e servizi ad agenti immobiliari, gestori di residence e proprietari di case vacanza che vogliono avviare e consolidare le proprie attività nel settore degli affitti brevi

Nel 2011, dei 98 milioni di viaggiatori nazionali e internazionali registrati nel Belpaese, ben sei milioni hanno visitato il Garda, circa il 6% del totale, più del dato di Firenze o Venezia. Nelle tre sponde del Lago (bresciana, trentina e veronese) il numero di presenze (notti) raggiunge i 20 milioni. Da segnalare che il 75% dei turisti sono stranieri. In linea con il fenomeno in crescita in tutta Europa, anche sul Benaco sono sempre di più i viaggiatori che soggiornano in case vacanza e residence: questa tipologia di soggiorno riguarda ben il 15% delle notti trascorse sul Garda (tre milioni su un totale di 20) dai turisti lacustri.

La tendenza rispecchia il dato nazionale. Secondo l’Osservatorio nazionale del turismo, nel 2010 ben 7,5 milioni di viaggiatori, su un totale di 98 milioni, hanno scelto “l’affitto breve” per i loro soggiorni in Italia: quasi 5 milioni hanno soggiornato in case in affitto e il restante in strutture residence. La permanenza media in appartamenti, ville, case vacanza è doppia rispetto alla media delle altre strutture: 6,80 giorni contro 3,80 in hotel.

BRESCIA. Nel dettaglio della sponda bresciana, con le perle Desenzano, Salò e Sirmione in testa, nel 2010 si sono registrati 1,3 milioni di arrivi pari a 6,3 milioni di presenze. Tre turisti su quattro provengono dall’estero. Centomila arrivi e 770mila notti in affitti brevi. Il 35% dei turisti parla tedesco (Austria e Germania). Seguono Paesi Bassi (6%) e Gran Bretagna (4%). (Dati Provincia Brescia).

TRENTO. Per il versante trentino, dove spicca Riviera del Garda, registrati 650mila arrivi e 3 milioni di notti, di cui 65mila arrivi e 500mila notti con modalità in affitti brevi. Il dato evidenzia che circa una notte su 6 di quelle trascorse dai turisti sul Lago, è in una casa vacanza o residence. (Dati Provincia Trento).

VERONA. Circa la sponda veronese, con i gioielli Lazise e Peschiera a far la parte del leone, nel 2011 sono stati censiti 3,6 milioni di arrivi (+7,9% sul 2010) e 11,2 milioni di presenze (+5,2% sul 2010). Duecentomila arrivi e un milione e 700mila presenze riconducibili ad affitti brevi. Interessanti le provenienze. Il 72,5% sono stranieri. Spicca l’area tedesca (Germania e Austria) con 5.093.763 presenze, pari al 49,1% del totale estero. Seguono olandesi (16,2%) e inglesi (6,4%). Emergenti russi (+33,7%, 724.129 presenze), cinesi (+45,4%, 508.449 presenze) e centro-sudamericani (+31,3%, 761.727 presenze). (Dati Provincia Verona).

I dati, che saranno presentati in un Convegno martedì 17 aprile e mercoledì 18 aprile a Desenzano, sono forniti dalla società HomeLtd, società che propone strumenti e servizi ad agenti immobiliari, gestori di residence e proprietari di case vacanza che vogliono avviare e consolidare le proprie attività nel settore degli affitti brevi. In Italia ci sono cinque milioni di seconde case, ma solo il 10% di queste è posto in affitto. Sempre nel nostro Paese esistono 44.000 agenzie immobiliari, oggi in difficoltà per il rallentamento del mercato. Ancora in tema di agenzie immobiliari, il Codice del turismo riordina e semplifica la normativa prevista all’articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n° 246, prevedendo in particolare che, dal giugno 2011, esse possano ampliare la loro area di competenza, offrendo servizi complementari per le locazioni, gestendo direttamente le proprietà dei loro clienti. HomeLtd ha un’ampia platea di riferimento: dagli operatori ai proprietari – e non si dimentichi che il turismo vale il 10% del PIL ed è una grande risorsa per il Belpaese.

SERVIZI E PREZZI. HomeLtd si inserisce in questo contesto, scommettendo nella creazione di un network di professionisti, mettendo a disposizione, per esempio, un team che parla 12 lingue (costo su base commissionale), un gruppo di esperti che pianifica strategie di marketing e vendita internazionale per nome e per conto degli operatori stessi (costo su base commissionale), la possibilità di creare siti internet professionali a un prezzo esiguo (attivazione 27,00 euro + 3,90 euro al mese), strumenti e tecnologie avanzate (BookingDom) per gestire le unità abitative, le richieste dei clienti e le prenotazioni online (0,90 centesimi a prenotazione). Per avere un’idea dei vantaggi, basti dire che, secondo alcune ricerche di mercato, soltanto tramite il booking online le prenotazioni aumentano anche del 300%.

CONVEGNO, INFO E PRENOTAZIONI. Il Convegno, che si terrà presso l’Hotel Piccola Vela di Viale Del Molin 36 a Desenzano del Garda, si articolerà in due giornate. Martedì 17 aprile, dalle ore 17,00, ingresso libero. Mercoledì 18, a partire dalle 9,30, con quota di iscrizione per agenti immobiliari e proprietari di case vacanze che vogliono acquisire le conoscenze e gli strumenti per avviare con profitto il business degli affitti brevi. Per informazioni e iscrizioni: www.homeltd.com, tel 02-94-75-03.33.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI