Brescia. Se il Pd vincerà le prossime elezioni riscriverà da capo il Pgt

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) La prima cosa nella quale ci si impegnerà in caso di vittoria elettorale? Il rifacimento del Pgt, parola di Emilio Del Bono e Giorgio De Martin.

A margine dei 35 incontri pubblici organizzati nei quartieri della città, gli esponenti politici del Partito Democratico hanno tracciato un bilancio e un sunto di ciò che è stato spiegato ai circa 3mila cittadini che hanno assistito agli incontri. Secondo gli esponenti Pd la città con la stesura del Pgt ha perso una grande occasione per affrancarsi da alcuni grandi problemi che la affliggono, primo fra tutti l’inquinamento che la porta ad essere la terza città più inquinata d’Europa. Anziché attirare, con servizi e miglioramento della qualità della vita, nuovi cittadini per occupare gli oltre 5mila appartamenti sfitti, la giunta Paroli ha deciso di costruirne altri 6mila, di appartamenti. Un paradosso secondo Del Bono, visto che negli ultimi dieci anni la popolazione è cresciuta solo del 7%: «Si consuma un milione 869 mila e 170 mq di suolo fertile mettendo a rischio 15 delle 37 aziende agricole rimaste.» E ancora: «Le maggiori edificazioni si fanno nelle circoscrizioni Est e Sud, le più inquinate, nonostante l’opposizione dei comitati e le stroncature di Asl e Arpa. Nonostante il piccolo ridimensionamento tra le fasi di adozione e approvazione la massa dei volumi non cambia molto, si approva un milione e 655 mila 350 metri quadrati di Slp e non capiamo a chi possa giovare, non certo ai cittadini che vedranno deprezzarsi le loro case, né ai costruttori che volevano la riqualificazione dell’esistente». 

Morale: il Piano Generale del Territorio secondo il Pd va’ rifatto quasi integralmente, salvando solo gli interventi di tutela della Valle di Mompiano. Ciò che si augurano i rappresentanti democratici è che l’opera di rifacimento sia fatta da loro, dopo le prossime elezioni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Si il pd è l’unico che può costruire… il freccia rossa, sanpolino (ben incastrato tra l’alfa acciai e il termoutilizzatore). Ma no forse "giusto" intendeva parlare di costrutti economici o di scelte politiche, tipo regalare A2A ai milanesi o costruire una metropolitana che chi è costata un miliardo di euro e ci ha lasciato 400 milioni di debito… questo sarebbe il pd che dovremmo votare? Paroli tutta la vita valà.

  2. Mi spiace Assessore, ma non solo Del Bono e compagni. Anche chi non sopportava Corsini ed ha votato per il cambiamento, qualche delusione l’ha avuta. E bella tosta. Vi serva saperlo, almeno per riflettere.

  3. State qua a dire quello quella di cosa ha fatto uno di quello che hanno fatto l’altro, NB Ricordatevi che prima c’era la sinistra …..e quelli erano altri tempi , quando c’erano i soldi per amministrare la cittadinanza e cosa hanno FATTO?????? ……

  4. Dalla DELIBERAZIONE N. IX/2922 DEL 08/02/2012 della Giunta della Regione Lombardia:
    Parere espresso dalla Direzione Generale Sanità (nota n.h1.2012.0002747 del 25/01/2012)
    “Risult a quindi opportuno che il PGT di Brescia tenga conto, in primo luogo, delle priorità legate a risolvere e rendere maggiormente compatibili gli ambiti di interferenza traducendo le priorità di tutela della salute della popolazione in obiettivi di ampio respiro quali:
    1) riduzione del consumo di suolo;
    2) limitazione dell’edificazione a ridosso degli insediamenti produttivi;
    3) limitazione dell’edificazione a ridosso della viabilità ordinaria e ferroviaria;
    4) risoluzione dei conflitti in atto fra abitazioni ed attività produttive esistenti con particolare riguardo per le attività a rischio di incidente rilevante (RIR);
    5) interventi finalizzati al miglioramento della qualità dell’aria;
    6) eliminazione dei conflitti dovuti alla vicinanza dei percorsi degli elettrodotti.
    Quant o sopra appare particolarmente rilevante per alcuni ambiti – come già espresso dall’ASL di Brescia – nei quali storicamente gli inconvenienti da contiguità sono da tempo evidenti …”
    A me sembra che sia la Regione Lombardia stessa a dire che il PGT è da rifare!

RISPONDI