Stadio, si va verso la ristrutturazione del vecchio Rigamonti. Loggia pronta a mandare in soffitta la cittadella dello sport?

0

Secondo quanto riporta l’edizione odierna di Bresciaoggi starebbe tramontando il progetto della Cittadella dello sport. Al suo posto starebbe invece tornando di moda l’idea di ristrutturare lo stadio Rigamonti, come proposto dal Pd già nel 2008.

E’ stato proprio il capogruppo Pd in Loggia Emilio Del Bono nei giorni scorsi a spiegare come “tre giorni dopo l’approvazione del Pgt, che prevede il nuovo stadio al Parco delle cave, il sindaco è venuto a dirci che non si farà più lì e che forse sarà meglio ristrutturare lo stadio di Mompiano, come andiamo dicendo noi da quattro anni senza essere ascoltati”.

Ci sarebbero diversi segnali che vanno in questa direzione anche se ad oggi non vi è alcuna conferma ufficiale. L’assessore all’Urbanistica Paola Vilardi si limita a dire che “si dovranno fare lavori di manutenzione ordinaria al Rigamonti”. Solo manutenzione ordinaria? A Bresciaoggi l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani spiega che “per ristrutturare lo stadio di Mompiano servirebbero 10-12 milioni e noi con i problemi di bilancio non possiamo mettere neanche un centesimo”. Ma l’ipotesi è in campo e Labolani ammette che “qualcosa di vero c´è”.

Più che una ristrutturazione, si tratterebbe però di un vero rifacimento dello stadio di Mompiano. “Per fare un calcio di un certo livello al Rigamonti bisogna rifarlo ex novo e una sua ristrutturazione è improponibile” spiega al quotidiano locale Fabio Corioni. La cittadella dello sport? “Siamo stufi di andar dietro alle chiacchiere: per quello che ne so è un plastico e tale resterà per il futuro” sbotta il figlio del presidente. Noi, aggiunge, un progetto ce l’avevamo, ed è quello che ci ha copiato la Juventus, ora ammirato da tutti”.

Quindi? Quindi l’ipotesi verso cui ci si sta indirizzando è quella di abbandonare la cittadella e di puntare su un palazzetto dello sport in Fiera (ristrutturando il vecchio Eib) e di rimetter pesantemente mano al Rigamonti, trasformandolo in un moderno stadio polifunzionale. Se la società ottenesse il via libera per quest’ultimo progetto, sarebbe anche più facile per Corioni cedere la società.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Credo sia la soluzione più sensata. Questa "moda" di spendere più soldi possibile "dei contribuenti" dovrà pur finire; O dobbiamo aspettare il maxi scandalo delle mazzette? Metro, Parcheggio sotto castello, cubo bianco ecc…. Io non riesco più a contribuire, sono alla frutta (si fa per dire perchè non mi posso permettere nemmeno quella) Pensateci!!!!!!!!

  2. Niente Cittadella dello Sport ? L’avemo detto e profetizzato dl quando venne presentata da Paroli come fiore all’occhiello della neonata Amministrazione (il 2006 sarà l’anno dello sport disse allora il Sindaco, puntualmente smentito dai fatti). Opera inutile, non ripondente a logiche ed analisi domanda-offerta sportiva, costosa, e soprattutto un gentile omaggio ai soliti noti cementificatori residenziali. Altro tassello del mosaico da aggiungere alla debacle politica in conto al bilancio finale…

  3. La prima pietra sarebbe stata posata lo scorso anno. Adesso la prima pietra bisognerebbe tirarla in testa a qualcuno.

  4. Saranno felici gli abitanti di Mompiano. Ma meglio così, almeno i soldi delle mie tasse non finiranno in uno sport di cui non me ne frega un tubo.

  5. soldi buttati nel cesso….per uno sport che si rivela ogni giorno di più al limite della legalità !
    e quanti mesi ci vorrebbero per mettere mano " pesantemente " ad un rudere ? tra poco verrà vincolato dai beni culturali ……….

  6. "“Siamo stufi di andar dietro alle chiacchiere: per quello che ne so è un plastico e tale resterà per il futuro” ecco bravo Corioni metti mano al portafoglio ( magari pagando di meno i giocatori ) e costruiscitelo lo stadio , la gente in questo momento ha problemi di tirare a campare… ecche’ le Audi R6 a 11 fighetti gliele dobbiamo pagare noi ?

LEAVE A REPLY