Vittoriale a nuovo in vista delle celebrazioni del 2013. Restaurato lo SVA del volo su Vienna

0
Bsnews whatsapp

A quasi 150 anni dalla nascita di Gabriele d’Annunzio, avvenuta a Pescara nel 1863, e 75 dalla morte, a Gardone Riviera nel 1938, il Vittoriale si rimette a nuovo, in vista delle imminenti, grandiose celebrazioni del 2013. Proprio in questi giorni è in corso il ciclo di pulitura e restauro conservativo del biplano SVA 10 utilizzato da Gabriele d’Annunzio per guidare l’87° Squadriglia nel volo su Vienna del 9 agosto 1918.

Nel corso del precedente intervento, che risale al 1989, la sezione di Torino del Gruppo Amici Velivoli Storici aveva smontato e portato a Torino il serbatoio supplementare in rame (“nourrice”) presente sopra l’ala superiore, per il quale è stato necessario un complesso processo di ripristino della forma originale. I lavori di questi giorni prendono quindi avvio proprio dalla necessità di reinstallare la “nourrice” e proseguiranno con il controllo dello stato generale del velivolo, la pulizia completa, piccole riparazioni e l’applicazione di prodotti specifici per la conservazione. Inoltre, nell’occasione è stata anche costruita e installata la replica di un particolare mancante della carenatura laterale in alluminio che caratterizza il velivolo di d’Annunzio, differenziandolo da tutti gli altri SVA costruiti.

I lavori, i cui costi vivi sono stati sostenuti dalla Fondazione, avvengono presso il Vittoriale. All’uopo lo SVA è stato calato della cupola dell’Auditorium sotto la quale è tradizionalmente sospeso e adagiato al suolo, privato delle abituali poltroncine. Quella di questi giorni è quindi una delle rare occasioni in cui i visitatori possono ammirare lo SVA da molto vicino, cogliendone le reali, maestose proporzioni, che l’altezza della sospensione rende abitualmente poco leggibili.

“Lo SVA di d’Annunzio è un prezioso cimelio di importanza mondiale” dichiara Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, “tanto più importante alla vigilia dell’anniversario dannunziano ma anche e soprattutto delle celebrazioni per i 100 anni della Prima Guerra Mondiale, che inizieranno nel 2015. Non a caso in Auditorium il velivolo, che d’Annunzio utilizzò per il celebre volo su Vienna, viene sospeso con la prua orientata non verso la capitale austriaca ma verso Gardone Riviera, in segno di pace”.

Il velivolo resterà al suolo fino al 10 aprile, quando inizieranno i lavori di riposizionamento, che prevedono una novità:  una sospensione a minor quota, tale da consentire una fruizione ottimale del bene per i visitatori dell’“Omaggio a d’Annunzio”, collocato nella galleria dell’Auditorium.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI