Sciopero della fame contro la discarica di amianto di via Brocchi. Si parte giovedì, sotto la Loggia

0

Uno sciopero della fame contro la discarica di amianto di via Brocchi. E’ quanto ha organizzato il comitato spontaneo contro le nocività. Uno sciopero della fame “a staffetta” sotto il porticato di palazzo Loggia. Si parte giovedì mattina, alle 8, quando il primo degli attivisti non toccherà cibo fino alle 8 del giorno seguente. I turni coprono giù una decina di giornate, fino a mercoledì 18 aprile. I lavori per la discarica sono quasi ultimati e con questa iniziativa il comitato spera di convincere la Loggia a intervenire.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Se non ricordo male, i costi di realizzazione della discarica rientravano parzialmente nel computo (a carico di privati) del più ampio business realizzativo della Cittadella dello Sport. Ma se quel progetto è archiviato, cosa succede adesso ? Si può avere lumi in merito al bilancio comunale ?

  2. La discarica di amianto, dal punto di vista economico, ha poco a che vedere sia con la cittadella dello sport che con il bilancio comunale. Semplicemente è un bell’affare per la ditta PROFACTA (Gruppo Faustini) che, avendo un inutile buco nei terreni di sua proprietà, guadagna un sacco di soldi riempiendolo di amianto.
    L’Autoriz zazione di Impatto Ambientale è stata rilasciata nel febbraio 2009 con il parere favorevole sia del Comune (in data 03/12/2008) che della Provincia, ma la pratica per la richiesta di autorizzazione era partita già nell’agosto 2006 quando ancora non si parlava di Stadio a San Polo e nemmeno di Cittadella dello Sport.

LEAVE A REPLY