Reimpiantato il braccio strappato un mese fa dal trattore

0
Bsnews whatsapp

Il 10 marzo scorso aveva perso il braccio sinistro, strappatogli dal cardano del trattore sul quale stava lavorando. Dopo il passaggio dall’uno all’altro ospedale però per l’agricoltore di Gussago le speranza si sono riaccese a Milano, all’ospedale San Giuseppe dove l’equipe medica guidata da Giorgio Pajardi ha deciso di tentare l’intervento di reinnesto del braccio. Un intervento lungo e difficile, che necessitava dei migliori bisturi per la buona riuscita. Il rischio però era dietro l’angolo e bisognava aspettare almeno 30 giorni per poterne valutare l’esito finale. Ora i trenta giorni sono passati e l’uomo e il suo braccio sinistro sono fuori pericolo, tant’è che l’agricoltore ha già iniziato a rimuovere l’arto.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI