Rizzi pronta a una denuncia per diffamazione per cartello esposto a Bergamo

6
Bsnews whatsapp

L’assessore regionale lombardo allo Sport, Monica Rizzi, procederà con una denuncia penale e civile per diffamazione chiedendo alla magistratura, "per tutelare la figura istituzionale e personale della stessa, di individuare i responsabili, del cartellone "Monica sei falsa come la tua laurea" firmato Vallecamonica", mostrato ieri sera a Bergamo durante la manifestazione dell’orgoglio leghista e "stracciato poi da alcuni militanti milanesi arrabbiati per le calunnie".

 

La decisione arriva dopo che nei giorni scorsi l’avvocato dell’assessore ha annunciato che le due indagini che hanno coinvolto la Rizzi un anno fa "sono prossime alla conclusione, avendo verificato la sua estraneità ai fatti"

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

6 COMMENTI

  1. Qui si parla della Rizzi e c’è qualche d’uno che come sempre cita altri. Mancanza di argomenti sull’articolo in questione? O legista senza altro da dire?

  2. La paura fa fare cose strane. In un movimento viscerale come la Lega, il cui ormai ex leader mostrava il dito medio spesso, querelare dei militanti da parte di un assessore è un suicidio politico.
    E’ evidente che come sempre l’aggressivita fa da contraltare alla paura, quindi più la Rizzi è aggressiva maggiormente ha paura.

RISPONDI