Discarica d’amianto, al via lo sciopero della fame. “Non sarà la fame a placare la nostra rabbia”

0
Bsnews whatsapp

Al via stamane lo sciopero della fame contro la discarica di amianto di via Brocchi. "I lavori della discarica" fa sapere in una nota il Comitato spontaneo contro le nocività "sono stati quasi ultimati. A breve cominceranno a giungere a San Polo, a pochi metri dalle case e dalle scuole, decine di migliaia di tonnellate di eternit, che verranno interrate a poche decine di centimetri dalla falda acquifera, costantemente minacciata da nocività di ogni tipo (cesio, percolato radioattivo, cromo)".

"Nonostante si sia ancora in attesa della sentenza di merito del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dai comitati – continua la nota del comitato – la Profacta Spa del Sig. Faustini si accinge a perpetrare l’ennesimo crimine contro la salute ed il territorio, e le istituzioni, come sempre, lasciano fare. Il Comitato Spontaneo Contro le Nocività non ci sta e non si arrende!

Oggi, giovedì 12 aprile, in Piazza della Loggia, avrà quindi inizio lo sciopero della fame a staffetta. "Tutti i giorni, dalle 8 del mattino alle 8 del mattino seguente, una persona digiunerà" spiega la nota del comitato. "Sarà un’occasione per incontrarci, ricca di iniziative, letture e musica. Chiediamo a tutte e tutti di sostenerci, anche solo per qualche ora. Ci troverete, in qualsiasi momento del giorno e della notte in Piazza della Loggia, certi che questa volta la Giunta non potrà fingere di non vederci! Potrete supportarci e condividere la vostra creatività e la vostra esperienza con noi in qualsiasi momento! resto sarà pronto un calendario nel quale, chiunque sia interessato, potrà segnalare la propria presenza. La lotta per una città più salubre ed un ambiente più sostenibile non s’arresta" conclude il comitato. "Non sarà la fame a placare la nostra rabbia!"

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI