Cdo contro Bragaglio, il tribunale di Brescia dà ragione al consigliere comunale

8

Con un comunicato il consigliere comunale del Partito Democratico Claudio Bragaglio esprime la propria soddisfazione circa la decisione del tribunale di Brescia di respingere la richiesta di risarcimento danni avanzata dalla Cdo in merito ad alcune dichiarazioni esternate dal consigliere comunale durante una seduta del Consiglio, condannando la Compagnia delle opere a pagare 12.600 euro allo stesso.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Il Tribunale di Brescia ha respinto la richiesta di condanna al risarcimento dei danni, patrimoniali e non, promossa il 7 aprile del 2009, con una citazione per diffamazione, denigrazione, lesione gravissima alla reputazione, all’immagine ed identità, nonché per illecito civile da parte della Compagnia delle Opere di Brescia nei miei confronti a seguito d’un mio intervento critico svolto in Consiglio Comunale (6.3.2009) riguardante le responsabilità del sindaco Paroli, il ruolo dei gruppi di interesse e delle lobby a Brescia ed in Consiglio Comunale, la CdO e la complessa vicenda degli organi di gestione di A2A.

Il giudice è il dott. Gianluigi Canali. Oltre a respingere la citazione, la CdO è stata condannata a rifondere al sottoscritto le spese di lite per un importo di 12.695,00 euro, oltre le spese generali e gli accessori di legge.

Nell’esprimere la mia più piena soddisfazione per la Sentenza, desidero ringraziare sentitamente gli avvocati Giuseppe Onofri ed Andrea Ricci per la loro grande professionalità e la capacità dimostrata nel contrastare efficacemente le accuse rivolte al sottoscritto.

Per quanto riguarda un commento più approfondito in tutti gli aspetti, sia processuali che politici, mi riservo una successiva valutazione, dopo una lettura attenta delle motivazioni del Giudice, che verranno rese note nei prossimi giorni.

Claudio Bragaglio – consigliere Pd

 

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Bravo, compagno Bragagliosky (come ti chiamava affettuosamente il compianto Rovetta): come in quell’intervento del 2009, continua a rinfrescare la memoria a questi bresciani politicamente assopiti.

  2. Quell’intervento in Consiglio Comunale di Bragaglio, con il quale spesso mi trovo in disaccordo, meritava più pubblicità e più sostegno da parte del PD, che non ama troppo gli scontri frontali.
    Sarebbe forse il caso che il gruppo consiliare PD chiudesse qui la partita con il baffetto, con il quale mi congratulo per la bella vittoria e che spero spenda tutti quei soldini che la CdO gli darà per farsi un bel viaggio, magari nel periodo in cui si discuterà di alleanze e liste elettorali.

  3. Bragaglio è bragaglio, nel bene o nel male merita sempre il nostro più totale rispetto e la stima di chi ha il coraggio delle proprie idee. Non condivido, ma sono al tuo fianco.

  4. Bragaglio è uno dei pochi politici puri del PD che suscita rispetto ed esprime autorevolezza. Grazie per aver dato un’altra piccola botta alla lobby ciellina che, come disse Martinazzoli, parla e agisce sempre in nome di Dio, anche quando quest’ultimo non è d’accordo o non è informato.

LEAVE A REPLY