Il Pd chiede aiuto in Broletto per i 5 taxisti “in servizio” al D’Annunzio

0

(a.c.) La crisi perdurante dell’aeroporto D’Annunzio di Montichiari non è un problema, enorme, solo per gli enti pubblici coinvolti. Anche l’indotto che si è creato anni fa, all’apertura dello scalo, è in seria difficoltà, per usare un eufemismo. Nei giorni scorsi il Partito Democratico si è reso solidale con i cinque tassisti che presidiano l’aeroporto. Attraverso un’interrogazione in Broletto, esponenti del Pd hanno ufficialmente chiesto a Molgora di intervenire in aiuto dei lavoratori, che dicono in una nota: «Da otto anni stiamo garantendo un servizio pubblico in uno scalo morto a nostre spese. Il settore taxi ad oggi non prevede spostamento di licenze e l’assegnazione avviene tramite pubblico concorso. Da otto anni abbiamo chiesto aiuto a tutti: Comune, Provincia, Regione, associazioni di categoria. Ma nessuno ha affrontato seriamente il problema». Il Pd ha sollevato il problema, qualcuno dovrà prima o poi farsene carico.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il PD adesso si preoccupa dei taxisti?!!!!!!!!!! Ma da quando? Scusate ma io ero rimasto alle lenzuolate di Bersani che voleva rovinare i taxisti con le sue liberalizzazioni selvagge, ipocrite e pretestuose. Ma voi dove eravate?!!!

LEAVE A REPLY