Strage di piazza Loggia, tutti assolti anche in Appello. I familiari dovranno pagare le spese del processo. Milani: “Una beffa”

0
Bsnews whatsapp

Tutti assolti. Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte e il generale dei carabinieri Francesco Delfino sono stati assolti nel IV proccesso per la strage di piazza Loggia che il 28 maggio del 1974 uccise otto persone e ne ferì un centinaio. Nella sentenza di primo grado del 6 novembre 2010 erano stati assolti con formula dubitativa, per mancanza di prove, o oggi il copione si è ripetuto. Prima di emettere la sentenza però il presidente della corte d’assise d’appello, Enzo Platé, ha voluto ringraziare i giudici per il lavoro scrupoloso e attento profuso durante tutto il processo che ha preso il via il 14 febbraio scorso. Anche il procuratore Roberto Di Martino e il pm Francesco Piantoni, titolari dell’inchiesta,si sono detti “sereni, perché abbiamo fatto il possibile”, aggiungendo “Ancor più che alla giustizia, ormai questa vicenda va affidata alla storia”. Ora alla procura non resta che attendere il deposito delle motivazioni per decidere se ricorrere in Cassazione o lasciare che la memoria riposi, pur senza pace.

Per i familiari, oltre allo sconforto per la sentenza, anche il pagamento delle spese processuali. "Una beffa" ha commentato a caldo Manlio Milano. "E’ ridicolo, permettetemi di dirlo, che in questi processi che sono contro anche due uomini che rappresentavano lo Stato, si debbano anche pagare le spese processuali". Il riferimento è all’ex generale dei carabinieri, Francesco Delfino e al parlamentare Pino Rauti. Delfino, allora capitano a Brescia si occupò dell’inchiesta "e – spiega Milani – l’esito di oggi e’ anche il risultato di come sono state condotte le prime indagini. Queste persone non si sono mai fatte vedere in un’aula in in tre anni di processo. Dovevano avere il rispetto per il ruolo istituzionale che hanno ricoperto e per le vittime di questa strage. Ora vedremo cosa succedera’ – ha concluso – tra le prospettive vedo la Cassazione, perchè credo sia un dovere civile arrivare fino in fondo anche se dobbiamo pagare le spese”. 

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La vera sconfitta è ancora una volta la giustizia italiana, anche se dopo 38 anni di collisioni e reticenze dello Stato per impedire il raggiungimento della verità, hanno giocato a favore degli assassini e dei loro complici.

  2. Adesso è arrivato il momento di fare i conti: quanto è costata all’erario questa serie interminabile di processi chiusasi con un nulla di fatto?
    Che razza di professionisti lautamente pagati abbiamo in magistratura?Se non co sono nuove prove inoppugnabili ha senso istruire sempre nuovi processi?

    Poi i colpevoli morali sappiamo più o meno chi siano (qualcuno ha già pagato…ucciso in carcere o fuori: anche x essere eliminato come testimone)

  3. la giustizia è questo incapace baraccone da terzo mondo !
    quasi 40 anni per non giungere a nulla è il fiore all’occhiello del quale ci si deve vergognare,e giungo alla conclusione che " guai affidarsi alla giutizia italiana " perchè ci muori due, tre, quattro volte !
    Lasciate in pace questi morti una volta per tutte, lasciate in pace i loro parenti costretti per 40 anni ad assistere ad una lunga irrispettosa sequela di processi, condanne, assoluzioni, ricondanne, appelli, cassazione e tutti quegli orpelli e cavilli che sono tutto e ogni volta il contrario di tutto !!
    io c’ero in piazza loggia, avevo 17 anni e lì vidi morire la mia cara professoressa Milani alla quale ora và il mio ricordo, riposa in pace profe .

  4. Lo Stato è responsabile di 38 anni di bugie, verità mai dette, depistaggi: oggi la battuta finale di questa vergognosa pagina della storia italiana, con la decisione definitiva di non dire chi e perchè – e quali furono i mandanti – ammazzò otto persone e ne ferì oltre cento. Il Paese non dimenticherà: come successo altre volte abbiamo avuto i morti civili, i feriti, e nessun colpevole. La strage di Brescia è un altro tassello di quella scia di strategia della tensione, impunità, servizi deviati e segreti di Stato che dopo anni ancora nessuno ha voluto scalfire.

  5. cari assolti…andate pure in pace,mentre altri riposano non si sà come….,
    e l’augurio di voi ed altri come voi assolti…,sia che troviate la pace allo stesso modo che la stiamo vivendo,noi,tutti!VE RGOGNA

  6. Hanno sbagliato,tutti ,a cominciare dal sevizio dell’aeronautica,mi litare,che studiano i bollettini meteorologici:quel giorno,28 maggio 1974,erano in atto sulla città,e precisamente in zona Loggia-x Giornate…,un temporale con lampi,tuoni…e fulmini…,questa è la verità che ci stanno occultando,…talmen te palese!

  7. Troppo comodo pproporre che le spese processuali le paghino i partiti sputtanati dai soldi dei rimborsi elettorali. A pagare deve essere lo Stato con una legge parlamentare che stabilisca le responsabilit&agrave ; della giustizia nel non essere riuscita dopo 38 anni di ricerche ed indizi processuali a raggiungere la verità nascosta fra segreti e complicità di stato.

  8. Innalzate pure nuovi palazzi,di GIUSTIZIA ,a cosa servono?oppure,megli o…,a CHI servono?sì… ,servono…,ai servi,dello Stato,ma quale Stato?Stato di Terrore?Stato di PuLIZIA…,Stato garantista?Non c’era lo Stato a Brescia? o in Piazza Fontana? o a Bologna? oppure ad Ustica?..,ma se non c’era allora..,poteva esserci ALMENO IERI?Almeno una ,una volta?Nove..,non otto,nove morti,cento feriti,feriti per tutta una vita,a chi devono chiedere?Spiegazioni ? O scuse? Se servissero a qualcosa…,

  9. La memoria storica dice che fu un attentato di fede..neofascista,.. .quanta fede…,in questa vicenda,quante figure FEDELI allo Stato,ed ora?Consoliamo i parenti delle vittime con lusinghe storiche? Ed omaggiamo le vittime con una corona ,magari dello Stato..,ogni 28 Maggio?

  10. la pantomima della deposizione della corona di fiori e la fanfara………manc a solamente l’inchino alla oscar scalfaro ai caduti e il discorsetto di convenienza per far veder che le istituzioni sono presenti e partecipano al dolore dei familiari delle vittime……il 28 maggio prossimo andrà in scena la farsa !
    meritano una valanga di fischi e di uova marce !!!!!!!!!!!!

  11. Naturalmente N…ano sistemerà con gesto gentile (come da copione) il solito nastrino tricolorito con la solita scritta.
    A mai più rivederci…

  12. Io credo nella figura e nella persona del Presidente Napolitano,e spero che da lui,a Brescia od ovunque,arrivi una presa di posizione,FORTE,come la sua integrità politica,una posizione netta ed intransigente su questo ed altri fatti che il Sistema ci occulta!

  13. "Nella maggior parte degli uomini,l’amore per la giustizia non è altro che il timore di patire l’ingiustizia" Francois de La Rochefoucauld — In Italia c’è un eccessivo timore di patire l’ingiustizia…… ………..,

RISPONDI