Regione, Monica Rizzi si è dimessa. Lascia anche Maullu? Al suo posto in pole Margherita Peroni

15

Tutto da copione. Nella riunione di stamane del gruppo regionale della Lega Nord i vertici del partito, ad iniziare dai due triumviri Maroni e Calderoli, hanno chiesto all’assessore Monica Rizzi di dimettersi essendo venuta meno “la fiducia” del movimento nei suoi confronti. Rizzi ha così dovuto cedere e ha presentato le sue dimissioni al presidente Roberto Formigoni. Al suo posto la maroniana Luciana Ruffinelli. "Nonostante siano chiuse le inchieste che mi vedevano coinvolta ed addirittura vi e’ stata la remissione della denuncia per dossieraggio nei miei confronti – scrive la Rizzi in una nota – alla richiesta del mio partito di fare un passo indietro rispondo obbedisco, come ho fatto nel 2010 per candidare Renzo Bossi e in tutti questi 24 anni di Lega Nord. Per questo ho firmato le mie dimissioni rimettendo le mie deleghe nelle mani di Roberto Maroni e Roberto Calderoli membri del triumvirato della Lega Nord per l’indipendenza della Padania. Ringrazio infinitamente Umberto Bossi per la splendida esperienza che mi ha permesso di fare in questi 2 ultimi anni". 

Ma il rimpasto in Regione non sarebbe finito qui. A fare un passo indietro potrebbe essere anche l’assessore al commercio del Pdl Stefano Maullu. Al suo posto potrebbe entrare la bresciana Margherita Peroni.

Comments

comments

15 COMMENTS

  1. ecco il FINALE fuori uno x essere sostituito da un altro DI FEDE PROVATA, ora che si guardi a BONI e a CALDEROLI con quello che si dice e….sostituita da PERONI…si quella che doveva VEDERE COSA ACCADEVA alla SANITA’ e….NULLA SA’…..

  2. Vedo che nessun sinistro chiede quelle del pd penati indagato per essersi intascato milioni di euro in tangenti mica per aver usato male fondi del partito.Quando si dice avere la faccia….

  3. Formigoni,si stà arrampicando sugli specchi,il governo regionale è a pezzi,al di là delle appartenenze non passa settimana che non ci sia uno scandalo,prima o poi le occulte protezioni del Formiga verranno meno,personalmente me lo auguro,15 anni in regione incentivano il clientelismo di ogni genere,la Lombardia deve cambiare pagina…,sperando di non imbattersi nell’ultima…il sommario!

  4. Ma Lei,caro lettore,ha ancora il coraggio,o l’ingenuità. .,di fare distinzioni tra sinistra,destra,ed altro?Auguri neh!

  5. Epurazioni come nelle migliori storie dei movimenti politici che hanno dato vita alle peggiori dittature del’900. Forza Lega che rifai la storia…..

  6. Il VENTENNIO patagnoso iniziò col cappi: finisce coi collier. E le purghe alla Stalin, secondo l’ideologia originaria del tri-laureato-negus-f ondatore e dei ras beneficiari.

  7. Il risultato più clamoroso riguardo a ciò che sta accadendo è che il 40% degli intervistati nei sondaggi politico elettorali dichiara che o non andrà a votare o non sa assolutamente per chi voterà alle prossime elezioni politiche. Nel’93 comparve Forza Italia a riciclare i politici transfughi della Prima Repubblica, a chi toccherà nel 2013 ?

LEAVE A REPLY