Sette bresciani in gara al premio Terna 04

0

Hanno superato quota 340 gli iscritti al Premio Terna 04, il concorso per l’arte contemporanea promosso da Terna, il gestore della rete elettrica nazionale. La Lombardia è rappresentata da 39 artisti, di cui ben 7 provenienti dalla provincia di Brescia. Ramona Zordini, bresciana nata nel 1983, partecipa al Premio nella categoria Gigawatt (under35) con l’opera “Sweet Home. Mauro Maffina, iscritto nella categoria Megawatt (over 35), partecipa al concorso con l’opera “..”, mentre proviene da Palazzolo sull’Oglio il 36enne Calogero Mancuso (categoria Megawatt), che partecipa al Premio Terna 04 con l’opera “Sinestesie Cromatiche”. Il 40enne bresciano Stefano Butturini partecipa al concorso con l’opera “Simmetrie in tempesta”, mentre Cecilia Guastaroba, classe 1967, presenta l’opera “Castello”. Si intitola “Membratura connettiva” l’opera di Leonardo Martinazzi, 73enne bresciano che partecipa al concorso artistico nella categoria Megawatt. È nata nel 1974 in Croazia ma vive e lavora a Brescia l’artista Natasa Korosec, che al Premio Terna presenta l’opera “Possibility”.

 

Tutti gli artisti interessati a partecipare al concorso potranno iscriversi tramite il sito internet dedicato, www.premioterna.it, entro le ore 18 del I ottobre 2012. I sostenitori dei singoli artisti potranno votare l’artista preferito sullo stesso sito internet nel periodo che va dal 5 al 12 ottobre 2012.

Il tema della quarta edizione del Premio Terna è “Dentro e Fuori Luogo. Senza Rete. Il Territorio per l’Arte”. Il Premio, che nelle passate stagioni ha raccolto la partecipazione di oltre 9.000 artisti da tutta Italia e dall’estero, si presenta nel 2012 con molte novità: una nuova terna curatoriale, interventi sul territorio con un progetto site specific su tralicci, apertura del bando anche alle installazioni, un premio per il più giovane tra i talenti under 23, la connessione con Mosca per la chiusura dell’anno della cultura italiana in Russia, la scelta di una partnership con la musica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Il Premio Terna quest’anno vola a Mosca. Ospiti del MAMM, il Multimedia Art Museum di Mosca, una delle principali istituzioni per l’arte contemporanea russa, le opere dei vincitori della scorsa edizione rappresenteranno l’Italia per la conclusione dell’anno della Cultura Italiana in Russia, in un’esposizione che sarà inaugurata a fine maggio. Lo scambio di esperienze creative sarà alimentato dalla categoria internazionale “Connectivity” aperta agli artisti che operano a Mosca e San Pietroburgo.

Gli artisti che concorrono dall’Italia e dalla Russia, si aggiudicheranno un montepremi del valore complessivo di 120 mila euro, tra Artist Residency Programm e premi acquisto. In primo piano anche quest’anno, il Premio Online assegnato dal pubblico tramite il sito www.premioterna.it <http://www.premioterna.it> . Tutte le opere vincitrici entreranno a far parte della collezione contemporanea di Terna, saranno pubblicate in un catalogo bilingue ed esposte nella mostra finale.

 

Cristiana Collu, direttrice del Mart di Rovereto, Èric de Chassey, direttore dell’Accademia di Francia e Gabriele Francesco Sassone, giovanissimo critico d’arte, curano la quarta edizione del premio con un maggiore respiro internazionale e una particolare attenzione agli emergenti. Gianluca Marziani, Direttore di Palazzo Collicola a Spoleto, già curatore delle precedenti tre edizioni, seguirà personalmente il progetto innovativo della categoria Terawatt.

 

Largo ai giovani con il nuovo premio dedicato agli under 23 che saranno valutati da una giuria young galleries: la Galerie Mario Mazzoli di Berlino, Galleria Spazio A contemporanearte di Pistoia e la Mother’s Tank Station di Dublino, coordinati dal giovane curatore Denis Viva.

 

L’apertura alle installazioni, al fianco di pittura, fotografia, light box e video arte, arricchisce le opportunità di partecipazione che il Premio offre all’intera gamma di espressioni artistiche. Importante novità anche per i big dell’arte contemporanea, i Terawatt, che porteranno energia creativa lungo la rete elettrica italiana. Gli artisti sono infatti invitati a ideare un intervento artistico site specific su una linea elettrica in costruzione nel sud Italia tra Foggia e Benevento, una importante arteria dell’alta tensione, di raccordo della produzione da fonti rinnovabili. L’iniziativa riflette l’impegno di Terna a progettare nuove soluzioni di sostegni a basso impatto ambientale e in maggiore armonia con il paesaggio.

 

Il Premio Terna 04 si avvale di una Giuria e di un Comitato d’Onore composti da illustri rappresentanti del mondo delle Istituzioni, dell’arte, della cultura e dell’imprenditoria con una particolare sensibilitàverso i nuovi linguaggi espressivi dell’arte. Il Comitato d’Onore è presieduto da Antonio Zanardi Landi, Ambasciatore d’Italia in Russia, e composto da Ilaria Borletti Buitoni, Presidente Fondo Ambiente Italiano, Bruno Cagli Presidente Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Vittorio Cogliati Dezza Presidente Lagambiente, Franca Coin, Presidente Venice Foundation, dalla giornalista ed editore Jakaranda Falk-Caracciolo, da Fulco Pratesi, Presidente Onorario WWF Italia, Maddalena Ragni, Direttore Generale del MiBAC per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, da Serena Vitale, scrittrice e docente di Slavistica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

 

La Giuria, che decreterà i vincitori del Premio Terna 04, presieduta da Luigi Roth e Flavio Cattaneo, Presidente e Amministratore Delegato di Terna, è composta dall’editrice e scrittrice Marzia Corraini, dal collezionista francese Antoine de Galbert, dalla collezionista Alda Fendi, dal gallerista internazionale Kamel Mennour, dalla collezionista e produttrice tv Camilla Nesbitt, dall’artista difama internazionale Michelangelo Pistoletto, dalla direttrice del MAMM di Mosca Olga Sbiblova e dall’architetto paesaggista Alessandro Villari.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY