Singh contro Ferrari, tra i cognomi dei residenti bresciani vince il primo

20
Bsnews whatsapp

BsNews.it aveva dato la notizia già un paio di mesi fa. Ora che lo speciale della rivista dell’Anci ha pubblicato la lista completa dei cognomi più diffusi in Italia, Brescia compresa, i media sono tornati a battere la notizia. Rispetto a due mesi fa però, nulla è cambiato. Singh, cognome di origine indiana, è sempre al primo posto tra i cognomi più diffusi a Brescia con 1123 residenti, seguito dal sempre verde Ferrari che si ferma a quota 1092 e dallo straniero Kaur con 622 residenti, la maggior parte dei quali sono donne di origine indiana. Al quarto posto si posiziona l’italianissimo Rossi con 550 residenti, seguito dai Lombardi con 449,i Romano con 426, Alberti e filippini rispettivamente con 402 e 383. Tengono bene il passo anche Savoldi e Bresciani con 360 presenze sul territorio bresciano, seguiti da Bonometti con 349 e da Hu, cognome di origine cinese che a Brescia conta 337 residenti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

20 COMMENTI

  1. singh non é un cognome, ma un suffisso che nei nominativi indiani e posto tra il nome del clan ed il nome proprio degli uomini. é come se contassimo come cognome più diffuso l’italiano SIG. (per signore)

  2. cara redazione: se a qualcuno é permesso dire che fa schifo la prevalenza di singh, io posso dire che mi fa schifo chi ha schifo degli stranieri? io preferirei che non sia permesso dirsi che si fa schifo e quindi cancellerei entrambi i post.

  3. " CHE SCHIFO.." SARANNO LE STESSE PAROLE RIVOLTE AI MILIONI DI ITALIANI EMIGRATI IN TUTTO IL MONDO CON LA VALIGIA DI CARTONE PER NON MORIRE DI FAME ?? L’ITALIANO NON PUO’ PROPRIO PERMETTERSI DI ESSERE RAZZISTA…SI FA PRESTO A DIMENTICARE DI AVERE AVUTO LE PEZZE AL CULO POCHI ANNI FA..

  4. Guardati attorno:ti renderai conto che le pezze al culo le abbiamo noi ora.Non c’è ne più per noi,altro che gli immigrati.

  5. Non è tanto la presenza di un cognome piuttosto che un’altro, ma il fatto (confrontare i dati delle dichiarazioni dei redditi) che non corrisponde un reddito adeguato alla società occidentale e la mancanza di un adeguamento alle nostre regole civili. Un utilizzo abnorme dei servizi sociali (istruzione, case pubbliche, sanità, ecc) non certo coperto dalle imposte da loro versate.
    Tutte le misure adottate (secondo me un palliativo) per cercare di aumentare la natalità indigena sono state cassate dalla magistratura (con l’accordo di sindacati, organizzazioni assistenziali, partiti politici, ecc): da notare che la magistratura VIETA che gli stranieri vi possano far parte!!!!!!!!!!

  6. é falso affermare che gli immigrati consumano più risorse di quelle che producono. é vero il contrario. gli immigrati producono mote più risorse di quelle che consumano. é un dato indiscutibile. ci mantengono. la nostra società é sempre più anziana con costi sempre più insostenibili: senza i giovani immigrati non saremmo in grado di pagare pensioni e assistenza ai nostri anziani.

  7. Hai elencato una serie di luoghi comuni "positivi" sugli immigrati che farebbe impallidire il più incallito dei coccolaimmigrati…p osso sapere in che realtà virtuale vivi?Come già consigliato da altri fatti un giro all’ASL:ormai esiste solo per loro.Rivoglio i miei contributi all’inps,tanto la pensione me la pagano i marocchiahahahah

  8. Basterebbe che la Redazione si procurasse i file (pubblici) con le iniziali di nome e cognome (tutela privacy), data e luogo di nascita e rapportarli alle prestazioni effettuate, imposte e contributi versati, assegnazione di alloggi pubblici e importo dell’affitto medesimo, ecc

  9. Il guaio è che i Singh surclassano anche i Rolfi, i Molgora, i Bizzaro, i Margaroli, i Bordonali, persino i Taurisano. Ahahahahahaha!!!!!!

  10. La discussione più inutile del secolo. Singh non è un cognome e nemmeno Kaur. Che ci stiano pagando le pensioni è noto, basta saper fare i calcoli. Sono 4 milioni in tutta Italia e, secondo il quotidiano Marxista "Il Sole 24 ore", gli stranieri hanno contribuito al 12,1 per cento del Pil 2011 (gli immigrati veneti hanno contribuito al 6% del Pil del Veneto legaiolo). Buona parte ha contratti da lavoratore dipendente quindi PAGA TUTTE LE TASSE, a differenza di qualche migliaio di di industrialotti del nord, che resta qui solo il tempo di prendere i benefits statali e poi "emigra" in romania o polonia o brasile (dove un operaio FIAT che abbia compiuto tutti gli scatti di anzianità prende poco più di 800 euro al mese). VERGOGNA. Ogni ulteriore commento è superfluo oltre che RAZZISTA! Ogni tipo di distinzione o discussione, che presupponga il confronto etnico, è razzista. QUINDI: Smaroniani di tutta Brescia, unitevi… al primo circo di zingari di passaggio e fatevene una ragione. Oppure, cambiate cognome. Chiamatevi "Maroni".. . nemmeno così potrete scalfire il primato Sick dei Singh. OSTROGOTI LONGOBARDI LEGGETE BENE: SINGH NON E’ UN COGNOME. (Sono anni che è così e vi arrabbiate solo ora? di cosa poi? la vostra vita cambierebbe senza Sick? Siete frustrati? Frustatevelo, vedrete che passa). A chi fa il superiore e parla di coccolaimmigrati, mondo dei sogni e "buonismi" dico solo questo: manda tuo figlio a pulire il letame delle vacche padane domani. Vediamo se dura una settimana, il pargoletto cocainomane. Io son durato 4 giorni (e senza coca). Se vuoi accomodarti anche tu… tanto di guadaganto. Il settore zootecnico ha sempre bisogno. IN CONCLUSIONE: Salvo acquisto di spazi a pagamento (ben accetti contanti e diamanti), TUTTI! (Dico: TUTTI) i legaioli sono pregati di tacere per i prossimi 500 anni (già tanto se durate 500 giorni). Le parole sono preziose… come i diamanti… Tenetele da conto… per i tempi bui… stanno arrivando.

  11. Su una cosa hai ragione.I tempi bui stanno arrivando:gli zingari che ti entreranno in casa o i-marocchi che faranno del male a tua figlia o tua moglie non avranno pietà di te solo perchè sei un coccolaimmigrati.Per il resto fai ridere come tutti i sinistri che voterebbero pure la marcegaglia(gente alla quale gli immigrati fanno comodo).Concludo notando l’astio con la quale parli dei lombardi:non è che sei un meridios?Condoglianz e.

  12. guardate che fare statistiche è relativo. in italia le comunità straniere nettamente più numerose sono quella romena e albanese eppure il cognome straniero più diffuso nel nostru paese è quello cinese "Hu" nonostante i cinesi siano 1/5 dei rumeni. I cinesi, i "sub- indiani" hanno in genere per la maggiorparte gkli stessi cognomi ad esempio Khan Ali Kaur Singh. Lo stesso vale per i sud americani che, sebbene abbiano cognomi un po’ più vari ridspetto ai cinesi (in cina su un milirdo e duecento milioni di persone vi sono poco più di 22000 cognomi). Quindi è normale che se a milano vi sono 20mila cinesi di cui 2/10 (4.000) portano il cognome Hu questo cognome sarà tra i primi nelle classifiche. L’Italia, la romania e ingenerale la maggioranza dei paesi europei hanno la pecugliarità di avere una certà varietà nei cognomi. ecco perchè nonostante rumeni e albanesi siano nmettamente superiori ai cinesi indiani senegalesi io loro cognomi non occupano i podi nelle classifiche. ribadisco la dfioffusione di un cpognome non spiegha la realtà numerica di una particolare nazionalòit&a grave; sul territorio. ciao!

  13. scusate ho riletto il commento dopo averlo pubblicato. ho lasciato in completa la frase dove citavo i cognomi sudamericani.
    inten devo dire che anche loro hanno spesso cognomi tipici e simili. infatti a genova, mia città, dove vi sono 30mila ecuadoriani circa il cognome rodriguez è al 30 posto se non sbaglio.
    spero che il messaggio si capisca eche il mio discorso non risulti sconclusionato! Ciao=)

  14. guardate che fare statistiche è relativo. in italia le comunità straniere nettamente più numerose sono quella romena e albanese eppure il cognome straniero più diffuso nel nostru paese è quello cinese "Hu" nonostante i cinesi siano 1/5 dei rumeni. I cinesi, i "sub- indiani" hanno in genere per la maggiorparte gkli stessi cognomi ad esempio Khan Ali Kaur Singh. Lo stesso vale per i sud americani che, sebbene abbiano cognomi un po’ più vari ridspetto ai cinesi (in cina su un milirdo e duecento milioni di persone vi sono poco più di 22000 cognomi). Quindi è normale che se a milano vi sono 20mila cinesi di cui 2/10 (4.000) portano il cognome Hu questo cognome sarà tra i primi nelle classifiche. L’Italia, la romania e ingenerale la maggioranza dei paesi europei hanno la pecugliarità di avere una certà varietà nei cognomi. ecco perchè nonostante rumeni e albanesi siano nmettamente superiori ai cinesi indiani senegalesi io loro cognomi non occupano i podi nelle classifiche. ribadisco la dfioffusione di un cpognome non spiegha la realtà numerica di una particolare nazionalòit&a grave; sul territorio. ciao!

RISPONDI