Vitalizi, sono sei i parlamentari bresciani che hanno fatto ricorso. La decisione tra 20 giorni

15
Bsnews whatsapp

Sono sei su un totale di 33 i parlamentari bresciani (in carica o ex)che hanno fatto ricorso contro la riforma dei vitalizi. Ieri il Consiglio di giurisdizione presieduto da Giuseppe Consolo (Fli), nel quale siedono Ignazio Abrignani (Pdl) e Tino Iannuzzi (Pd) ha tenuto l’udienza pubblica di trattazione dei ricorsi. Tra 20 gironi la sentenza. I tre componenti del consiglio hanno svolto la loro relazione e poi sono intervenuti alcuni degli avvocati dei ricorrenti e gli avvocati della Camera, che hanno chiesto il rigetto di tutti i ricorsi. Al centro del contendere, le nuove norme sui vitalizi, che spostano da 50 a 65 anni l’età in cui si iniziano a percepire le somme maturate e introducono il metodo contributivo pro rata a partire dal 2012. I ricorrenti chiedono di poter continuare a percepire la loro ‘pensione’ da parlamentare secondo le vecchie regole più favorevoli.

Sono soltanto tre i parlamentari in carica ad essersi appellati contro la decisione. Tra questi figura ancora Daniele Molgora, sebbene il presidente della Provincia abbia ritirato il proprio ricorso. C’è poi Adriano Paroli (Pdl), che a gennaio ha lasciato la Camera, optando per il ruolo di sindaco di Brescia.

Quanto agli ex deputati ci sono gli ex deputati leghisti bresciani Flavio Bonafini, Giulio Arrighini e Roberta Pizzicara. Infine ha presentato ricorso anche l’esponente dei Verdi nella X legislatura Sergio Andreis (nato a Brescia nel 1952).  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

15 COMMENTI

  1. Paroli è stato obbligato per legge a lasciare o l’incarico di Sindaco o quello di parlamentare, optando per il primo. Ma se è vero che dalla primavera del 2013 potrebbe non essere più nemmeno Sindaco, è ovvio che si rtroverebbe…disocc upato, povero lui. Quindi i 3000 euro di vitalizio mensile, percepiti a cinquant’anni, diventano importanti, povero lui. Dovrebbe spiegarlo ai disoccupati veri, ai cassintegrati, ai pensionati veri.

  2. Ma dai… è dura mollare i quattrini eh? Se proprio vuole risparmiare per avere una "degna vecchiaia" la smetta di pagare le decime a CL, oppure se li faccia dare da loro i soldi del vitalizio, con tutto quello che ha fatto per loro…….o se li faccia dare dalla CDO.

  3. D’altronde, bisogna comprendere. L’avvocato di Paroli ci comunica che lo spostamento del vitalizio andrebbe ad incidere su "progetti ”esistenziali, familiari e lavorativi”. Come se noi (poveri co…ni, che manteniamo la casta) non ne avessimo di quei progetti… Solo che noi andiamo a lavorare non avendo i vitalizi nè i ricorsi da fare… MA NON HANNO UN PO’ DI VERGOGNA????

  4. Visto che questo è l’unico – per ora – articolo di politica pubblicato posso chiedere. con amichevole malizia, di rendere edotti noi lettori di BS. NEWS di quanto sta accadendo alla Lega e di cui ne parlano tutti i news ? Grazie, a risentirci, meglio a leggerci.

  5. Non è tanto il vitalizio a stupirmi..,anzi..fin quì..,non sottraggono nulla in modo occulto,ma è a chi va..,con che meriti?Capisco..,for se..,certi "personaggi&quo t;navigati nella politica,nazionale.. ,ma vorrei sapere…,Molgora? Arrighini? E Paroli ?Ha ragione Piergi..in via preventiva alla disoccupazione..,anc h’io,al loro posto,potendo…
    @L uigi

  6. " Non dalla ricchezza nasce la virtù,ma che dalla virtù deriva,piuttosto,ogn i ricchezza ed ogni bene,per l’individuo come per gli Stati….!

  7. Ma non era "Roma ladrona"?
    Ora i leghisti bresciani che hanno fatto ricorso, vorrebbero i soldini dallo stato!
    Alla faccia della coerenza e della vicinanza alle persone, dato che dicono che sono presenti nel territorio.Si,nel territorio dei ladroni!

RISPONDI