Centrale sconfitta in volata, rimandato l’appuntamento con i play off

0

Impresa solo sfiorata per la Centrale del Latte basket Brescia che a Piacenza è andata vicino a una vittoria importante che le avrebbe consentito l’accesso ai play off con due turni di anticipo nonostante la penalizzazione di due punti. Alla fine, dopo una gara combattutissima, la Centrale deve cedere: finisce 64 a 62 per Piacenza. Ultima ora è il forfait di SuperMario Ghersetti a causa di un attacco febbrile, certo per la Leonessa una perdita di non poco conto.

Partenza lanciata di Piacenza che con Amoroso e Voskuil sugli scudi piazza subito un 4 a zero prima che dalla lunetta Ryanair, con un 2 su 2, accorci le distanze con 8 minuti da giocare. due buone conclusioni di Busma e Thompson riportano Brescia a meno 1 con 5 e 30 da giocare,  ma Voskuil piazza il tiro dalla media per il più 3 dei padroni di casa. La partita è molto divertente e le squadre giocano a ritmi alti con le difese che ancora non riescono a prendere le giuste contromisure. Con 4 minuti da giocare nel quarto un pasticcio del tavolo porta qualche minuto di confusione, risultato tabellone spento e passaggio al manuale e Piacenza conduce di 2. Riparte forte Piacenza con 4 punti di fila, emorragia fermata da una buona entrata di Rombaldoni. Voskuil mette una tripla delle sue, sull’altro lato risponde Thompson, la situazione è abbastanza surreale in quanto solo una parte del pubblico riesce a vedere il punteggio con lo speaker che non lo riporta, riportando solo il tempo cosa abbastanza inutile.

Nel secondo quarto è Brescia a partire bene con un buon Busma sotto i tabelloni che pareggia la partita con 8 minuti da giocare. Un fallo tecnico per proteste a Harrison permette a Bushati di segnare un 1 su 2 dalla lunetta per il sorpasso. La partita continua sul filo dell’equilibrio condizionata oltre che dalla situazione da un arbitraggio abbastanza strano a discapito di tutte e due le formazioni. Una tripla di Bushati con 5 minuti da giocare da il più tre alla centrale e coach Corbani si rifugia in time out. Con 2 minuti e 30 da giocare il punteggio è pari grazie all’ennesima tripla di Voskuil, dall’altra parte sbaglia Rombaldoni dalla lunga distanza e Anderson dalla lunetta riporta Piacenza in vantaggio di 2 punti. Nel finale Rombaldoni pareggia sulla sirena.

Nel terzo quarto è ancora l’equilibrio all’inizio a farla da padrone con Piacenza che dopo due minuti conduce di 2, ma con le squadre che faticano a trovare agevolmente il canestro. Piacenza riesce a piazzare un break di 6 a zero soprattutto grazie ai rimbalzi in attacco che la difesa bresciana concede, in attacco poi le polveri sono bagnate e dell’Agnello a 5 dalla fine del quarto chiama time out. Brescia continua a litigare col canestro e anche Rezzano dalla lunetta segna solo un tiro su tre dopo un fallo di Anderson riportando Brescia a meno 5. Una buona azione di Rombaldoni che segna e subisce fallo non sbagliando il tiro libero aggiuntivo riporta i ragazzi a meno 2 con 2 e 50 da giocare.  Dopo un buon canestro di Thompson ancora Voskuil da il più 3 ai padroni di casa. Nel finale prova ad accorciare le distanze ma non trova il canestro.

L’ultimo quarto si apre con una tripla di Farioli che impatta la partita e dopo una buona difesa Bushati da tre da il vantaggio alla Leonessa subito raggiunta dalla tripla di Voskuil. La partita si trasforma in una vera e propria arena con i giocatori che si buttano su ogni pallone in campo, una tripla di Rombo di Tuono ridà il più 3 alla Leonessa e Corbani chiama time out. A 5 minuti dalla sirena harrison con due liberi riporta i padroni di casa a meno 1 dalla Leonessa, Goldwire sbaglia l’ennesimo tiro e Anderson schiaccia in contropiede per il più 1 di Piacenza. Farioli segna ben imbeccato da Bushati e subisce il fallo di Passera, dalla lunetta Farouk egna e Brescia è a più 2 con 3 e 45 da giocare. Ancora Voskuil da tre riporta Piacenza al più 1 con dell’Agnello che chiama time out. Rombaldoni segna da tre contro la zona piacentina ma dall’altra parte Voskuil subisce fallo da Gergati ed in lunetta riporta la partita in parità. Ancora Voskuil porta Piacenza a più 2 con 1 e 40 da giocare, dall’altro lato Farioli dalla lunetta impatta ancora la partita. Harrison subisce fallo e va in lunetta, ma fa  1 su 2, sull’attacco successivo Brescia s’incarta perde palla e Farioli commette fallo su Passera a 36 secondi dalla fine che segna solo 1 tiro su 2 per il più 2 dei padroni di casa. Brescia sbaglia tre tiri di fila ma recupera il rimbalzo e con 7 secondi da giocare sotto di 2 e palla in mano Dell’Agnello chiama time out. Gergati subisce fallo sulla rimessa e ha due liberi che potrebbero impattare la partita purtroppo ne segna solo 1 su 2 e poi commette fallo su Voskuil che va in lunetta e ne mette 1 su 2, il tiro della disperazione di Rombaldoni sulla sirena si spegne sul tabellone.  Piacenza vince di 2 una partita molto combattuta.

Comments

comments

LEAVE A REPLY