Guardie giurate, la Lega Nord le vorrebbe anche sugli autobus

0

Sui trasporti pubblici in Lombardia l’attività di controllo, identificazione e sanzionamento potrà essere svolta anche dalle guardie particolari giurate. Lo prevede un progetto di legge della Lega Nord presentato oggi al Pirellone dal consigliere regionale Alessandro Marelli. "Credo che sul fronte della sicurezza – afferma Marelli – non dobbiamo rinunciare ad ogni tipo di risorsa che possa rendersi disponibile, quale ad esempio una configurazione più ampia dell’attuale ruolo svolto dalle guardie giurate. A livello regionale il loro impiego è disciplinato dalla legge 4 del 2003, che riconosce già agli enti locali, ad esempio, la possibilità di avvalersi di questa collaborazione nell’attività di presidio del territorio. La nostra proposta consentirà l’impiego della Vigilanza Privata su metro, autobus e treni in Lombardia, con potere di accertare e contestare le infrazioni inerenti il trasporto pubblico locale. Le guardie giurate potranno inoltre intervenire in caso di flagranza di reato e saranno per i passeggeri un punto di riferimento in ogni tipo di emergenza. La costante presenza di addetti alla sicurezza invoglierà certamente i cittadini ad un maggior uso dei mezzi pubblici di trasporto, con i vantaggi che ne conseguono in termini di minor traffico e di rispetto dell’ambiente."

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma veramente qualcuno crede davvero che i cittadini saranno invogliati ad utilizzare di più i mezzi pubblici grazie alla presenza di guardie giurate ? E’ stata fatta un’analisi dei costi, visto che la Vigilanza Privata verrà pagata con i nostri soldi ?

  2. Ringrazio chi ha fatto questa proposta, non so cosa costerà di piu, ma ne sono lieta… Troppo spesso uso i mezzi, ma devo abbassare lo sguardo di fronte a gang di giovani molesti, mentre l’autista deve fare finta di nulla per non peggiorare la situazione.
    Penso che una guardia giurata a bordo indurrà tanti giovinastri, indipendentemente dal colore della pelle, a rispettare il prossimo.

  3. Da noi il trasporto pubblico è considerato da troppe persone come status symbol alla rovescia: lo usano o i poveraccci, che non hanno una autovettura o uno scooter, o gli stranieri, con tutte le riflessioni che ne conseguono. Vi sfido a cambiare il cervello delle persone parlando di minor traffico e rispetto dell’ambiente.

  4. sarebbe ora che si decidessero ad imporre le leggi anche a chi non le vuole ripettare.se usufruisci di un servizio è giusto che si paghi il dovuto.

  5. E’ stata fatta la analisi dei costi preventivati: superano di poco lo zero, visrto che le guardie giurate sono già al servizio del Comune, e tra un servizio e l’altro, farle girare in autobus ha un costo irrisorio.

    Certo è facile per chi è di sinistra demolire una grande opportunità con le chiacchiere.

    Forz a Lega e grazie Marelli, sempre sul territorio ad ascoltare tutte le istanze della gente e a trasformarle in legge.
    La vera politica si fa cosi!!

LEAVE A REPLY