Teatro Officina racconta il dramma delle morti sul lavoro. Venerdì 27 alla Cisl

0

Una rappresentazione teatrale di musica e di parole per raccontare la tragedia delle morti sul lavoro. Va in scena venerdì 27 aprile (ore 9,30) nell’auditorium della Cisl di Brescia. Si intitola “Scandalo quotidiano di un normale morire” ed è allestito dal Teatro Officina. L’iniziativa rientra nel programma della Cisl di Brescia per il Primo Maggio 2012. Ingresso gratuito.

LA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE è tratta da poesie di Ferruccio Brugnaro, un poeta operaio, dal libro “Lavorare uccide” di Marco Rovelli e da testimonianze di operai della ThyssenKrupp.

PARLANDO DELLE MOTIVAZIONI di un impegno teatrale che mette al centro figure di operai e il contesto della fabbrica, regista e attori spiegano: “Gli operai mandano avanti un pezzo di Paese Italia, ma non esistono nell’immaginario mentale dell’opinione pubblica. In questo sprofondare delle coscienze qualcosa di ancor più grave è accaduto: la perdita dell’orgoglio e della dignità operaia. Spesso chi è operaio non dice di esserlo, quasi fosse una colpa di cui vergognarsi un poco. Oggi l’uomo invisibile è proprio l’operaio e lo scandalo di tutti i giorni è questo suo normale morire”.

IL TEATRO OFFICINA, fondato nel 1973, ha ospitato presso la storica sede di viale Monza 140 a Milano importanti compagnie nazionali, producendo dieci propri spettacoli legati al tema delle culture regionali e alle forme della comicità.

Comments

comments

LEAVE A REPLY