Il fondo F2i punta all’acquisto di Selene, la società di telecomunicazioni di A2A

0

Oltre a Genova e a Milano, F2i – il fondo di Vito Gamberale – punta anche su Selene, societa’ che fa capo ad A2a e controlla le reti di Brescia e Bergamo. Le trattative con l’utility sono aperte da tempo, ma verosimilmente verranno chiuse dopo il rinnovo dei consigli dell’utility lombarda (previsto a fine maggio). Quanto a Iren, il gruppo gia’ dalla scorsa estate aveva avviato le procedure di dismissione della fibra ottica ereditata dalle fusioni tra le utility di Torino, di Genova e dell’Emilia (la ex Enia) chiamando Lazard ad affiancarla nel ruolo di advisor: oltre agli asset liguri, quelli piu’ appetibili per potenziali acquirenti sono quelli del capoluogo piemontese che saranno oggetto di una procedura separata.  

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome