Marocchino arrestato dai vigili con due chili di hashish

0
Nuovo sequestro di droga nel Bresciano
Nuovo sequestro di droga nel Bresciano
Bsnews whatsapp

La Polizia Locale, durante una specifica operazione antidroga, ha tratto in arresto un uomo di nazionalità marocchina, classe 1988, con permesso di soggiorno scaduto a febbraio 2012, residente formalmente in un appartamento di via Corsica, che deteneva ai fini di spaccio 2 chilogrammi di hashish ed una somma complessiva in contanti pari ad euro 2.550.

L’operazione è scaturita dopo i 3 arresti di fine febbraio in cui furono fermati 3 marocchini con 13 chilogrammi di hashish. L’uomo arrestato in questi giorni dalla Locale è, infatti, il fratello di uno dei tre sopracitati, sospettato per essere il prosecutore dell’attività illecita. Dopo alcuni pedinamenti, gli inquirenti notavano come il 24enne si dirigeva ripetutamente, partendo dal quartiere san Polo, verso la tangenziale Sud, poi la Ovest, via Villa Glori e via del Rampino e, a bordo di un’Alfa Romeo 147, veniva notato soffermarsi su una strada sterrata dove manipolava qualcosa a terra per poi fare ritorno in auto verso San Polo, ripercorrendo lo stesso tragitto ad elevata velocità. Dopo aver seguito questi spostamenti alcune volte, gli agenti si portavano presso la roggia vicino alla quale l’uomo era stato visto “trafficare” qualcosa a terra trovando di fatto la base in cui era nascosta la sostanza stupefacente. La Locale ha trovato due grossi imballaggi contenenti 4 “panette” di circa 500 grammi l’una per un peso complessivo di 1,992 kg di hashish. Gli agenti sono tornati subito in via Degli Alpini per rintracciare lo spacciatore e dopo poco lo hanno fermato mentre ripartiva con l’auto. All’alt, l’uomo ha cercato di scappare ma senza riuscirci. Tratto subito in arresto, si è appreso che il marocchino era alla guida di un’auto non sua e per di più privo di patente di guida. La perquisizione personale ha portato gli agenti a sequestrare una somma in contanti pari a euro 2.550.

Gli agenti hanno perquisito anche l’abitazione in cui formalmente risiedeva senza trovare altro, anzi l’appartamento, in via Corsica, era la dimora dei tre arrestati a fine febbraio per cui è risultato vuoto e disabitato.

La Polizia locale, nell’ultima settima, ha tratto in arresto altre 3 persone sempre per reati legati alla detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Un 33enne di origine egiziana è stato arrestato nella serata di ieri presso la propria abitazione, in via Manara 41, luogo segnalato anche da cittadini residenti in zona come base di traffici illeciti. Gli inquirenti hanno tenuto monitorata la zona vicina allo stabile e dopo alcuni pedinamenti e verifiche comprovanti l’attività di spaccio svolta su acquirenti tossicomani hanno fermato l’egiziano il quale in casa deteneva circa 31 grammi di hashish, suddivisi in piccole confezioni già pronte per lo smercio. Addosso, l’egiziano, conservava anche una somma in contanti pari a euro 405.

Due ragazzi bresciani sono stati arrestati dalla Locale per detenzione ai fini di spaccio di 6 confezioni di eroina: un bresciano, classe 1978, e residente in via Quartiere Perlasca 10, luogo segnalato come base di spaccio del giovane congiuntamente a un nord africano precedentemente arrestato dalla Locale e un altro bresciano, di Gavardo ma residente in città classe 1992. Il giovane di Gavardo era già stato fotosegnalato dalla Locale nell’agosto 2010 per reato di danneggiamento aggravato e porto abusivo d’arma bianca, deferito in stato di libertà nel settembre 2009 per imbrattamento con graffiti di vari luoghi tramite vernice spray.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI