Primo maggio, cassaintegrati e disoccupati entrano gratis a Santa Giulia

0
COMPLESSO DI SANTA GIULIA - gli scatti del fotoamatore Giorgio Baioni su www.bsnews.it (gennaio 2017)
Bsnews whatsapp

Su proposta dell’assessore alla Cultura Andrea Arcai, dell’assessore al Centro storico Mario Labolani, dell’assessore alle Attività produttive Maurizio Margaroli, dell’assessore ai Servizi sociali Giorgio Maione e dell’assessore alla sussidiarietà Caludia Taurisano, il sindaco di Brescia Adriano Paroli e il presidente della Fondazione Brescia musei Fausto Lechi hanno deciso, in occasione del primo maggio, Festa dei Lavoratori, di rendere gratuito l’ingresso al museo di Santa Giulia per i lavoratori in cassa integrazione e per i giovani che hanno come unica fonte di reddito il sussidio di disoccupazione. Per accedere gratuitamente alle sale del museo, recentemente riconosciuto dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità, sarà sufficiente esibire un documento che dimostri la propria posizione o compilare una autocertificazione.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Deve essere ben triste autocertificare la propria condizione di disagio economico e sociale per accedere ad un Museo. Ma siamo di fatto in campagne elettorale e tutto fa brodo…

RISPONDI