Cattolica 2, Del Bono (Pd): “La scusa della mobilità è solo un alibi di una maggioranza spaccata”

0

(a. tonizzo) Nel pomeriggio di oggi si è tenuta nella sede cittadina del Gruppo consiliare del Partito Democratico una conferenza stampa sul progetto di realizzazione della nuova sede dell’Università Cattolica nell’ex seminario di Mompiano. Presenti Emilio Del Bono (capogruppo in Loggia del Partito Democratico), Luigi Gaffurini (consigliere Comunale Pd) e Alberto Martinuz (membro della commissione Istruzione e cultura). I toni sul progetto, presentato il 27 luglio del 2009, si sono subito accesi.

“Si parla tanto di vocazione universitaria per Brescia, ma poi quando arriva un privato disposto ad investirvi 40milioni di euro, gli si mettono le “zeppe” – ha commentato Del Bono – aggrapparsi a problemi di mobilità o di traffico significa cercare alibi”. Il capogruppo del Pd, infatti, riferendosi alle recenti esternazioni del sindaco Paroli e del vicesindaco Rolfi si è dichiarato “stupito”, elencando altri progetti per i quali il Comune non avrebbe sollevato la “questione mobilità”, pur se inerente: “Pensiamo al parcheggio sotto al Castello, ove la mobilità è totalmente approssimativa, o allo spostamento della sede del Comune nell’area dei magazzini generali, o ancora, alle iniziative dei privati in relazione alla ex caserma Papa”, ha lamentato Del Bono.

Il Pd, dunque, ha definito il temporeggiare della Giunta Paroli come una “volontà di  allungare il brodo”, motivabile soltanto perché “la maggioranza è spaccata, e fa fatica a prendere decisioni”.

Sottolineando che nel progetto di Mompiano una coerenza viabilistica esiste di già  (“lì ci sono già altre facoltà, e non a caso vi passa la metropolitana”, ha puntualizzato Del Bono), i democratici hanno espresso la volontà di votare il provvedimento in consiglio entro agosto, “perché la Cattolica, di certo, non starà qui ad aspettare ancora altri mesi”, ha concluso il capogruppo del Pd.

 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Prima di imbastire questo affare con la Curia dovevate premunirvi del PRG modificato…ma 50 di governo e la frequentazione delle sacrestie non vi hanno insegnato niente.
    L’affare lo procastinerete a quando tornerete al governo.

  2. Del Bono on pu non difendere il progetto fatto dal suo compagno di partito Baresi e voluto dal suo collega di partito Morgano Direttore dell’Università Cattolica. Un bel caso di conflitto di interessi. Nessuno qui ha niente da dire??

  3. Sostenere un’opera di altissimo livello è doveroso, tanto più se, come in questo caso, non ci sarà un solo mq in più di edificato. In pratica si ristrutturerà un fabbricato già esistente permettendo a Brescia di avere un complesso universitario di assoluta eccellenza.

  4. nel progetto di Mompiano una coerenza viabilistica esiste di già….peccato che non si ax nulla in linea con le altre facoltà… Del Bono, ma fai cosi fatica a dire la verità????

LEAVE A REPLY