Sabato la prima assemblea programmatica dell’Unione Padana Brescia

4

Sabato 30, dalle 10, nella Sala Sant’Agostino di Palazzo Broletto a Brescia si terrà la prima Assemblea Programmatica Provinciale di Unione Padana Brescia. Tema dell’incontro sarà "Indipendenza e buona amministrazione" in previsione dei prossimi importanti appuntamenti elettorali del 2013 tra i quali le Amministrative del Capoluogo. Sono previsti, tra gli altri, interventi di Giulio Arrighini (Segretario Nazionale Unione Padana), Fabio Toffa (Segretario Provinciale di Brescia), Giampietro Mabellini (Sindaco di Anfo e responsabile provinciale Enti Locali), Giancarlo Brusinelli (responsabile provinciale tematiche del lavoro), Sabina Mastroen (responsabile provinciale scuola ed università), Matteo Geroldi (responsabile provinciale agricoltura e ambiente), Vittore Vantini (membro della segreteria provinciale). L’incontro – si legge in una nota del segretario Toffa – sarà occasione per presentare ai bresciani il progetto politico di Unione Padana e le nostre proposte per il “Buon Governo” della città e della provincia bresciana. Verranno inoltre illustre le iniziative che verranno attuate sul territorio dal movimento nei prossimi mesi.

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Toffa chi? Quello che è stato candidato sindaco 2 volte a Flero? Nel 2006 come AN? Che indipendenza volete che cerchi se prima era un ultranazionalista finiano….oppure ha cambiato idea.
    Anche in questo partitino c’è molta gente che si dovrebbe ritirare a vita privata.

  2. buona cosa sarebbe non nascondersi dietro a nickname quando si lanciano attacchi (anche se insensati). A Flero Toffa è stato candidato sindaco per una lista civica e mai come AN. Tra l’altro mi risulta che non sia mai stato un "finiano" ma un esponente dell’allora corrente Destra Protagonista che non vedeva di buon occhio il "centralismo" romano di AN. Per come lo conosco inoltre, da sempre è nazionalista lombardo (addirittura non manca di far notare il suo orgoglio camuno) se con questo termine vogliamo indicare l’orgoglio per la propria nazione (E l’Italia è uno Stato, non una Nazione)

LEAVE A REPLY