Bresciatourism, marketing e pubblicità per vincere la sfida

0

Per fronteggiare la difficile congiuntura economica che rischia di colpire il settore del commercio, del turismo e dei servizi, il Consiglio di Amministrazione di Bresciatourism ha dato il via a un articolato piano di pubblicità. La principale novità posta in atto dall’azienda di promozione del turismo bresciano è l’avvio immediato delle operazioni e la loro focalizzazione su alcune aree-chiave. Tre sono gli strumenti individuati, oggetto di un investimento di circa 200 mila euro, interamente sostenuti dall’azienda: radio, cinema, Facebook e Google per il mercato di lingua tedesca; la partnership con Ryanair per Germania, Londra e Scandinavia; la promozione sui social media in Italia.

Germania, Austria, Svizzera

Coadiuvati da un’importante agenzia di comunicazione (la TripleF, di Monaco di Baviera) da luglio prenderà il via un’intensa campagna con spot pubblicitari nei maggiori cinema multisala di Monaco, Augusta, Norimberga, Stoccarda, Würzburg, Francoforte, Colonia, Dusseldorf, Amburgo, Vienna e Zurigo.

Prima di ogni film sarà proiettato uno spot di 30”, con suggestive immagini ad alta definizione e un commento in lingua tedesca. La pubblicità verte sul sito “Entdecker Gesucht” (Cercasi esploratore), nel quale il turista di lingua tedesca troverà oltre cento proposte di soggiorno a Brescia e in provincia, con formule che associano prezzi competitivi e ulteriori servizi offerti (spa, benessere, sport..), con pacchetti turistici confezionati per l’occasione.

Queste proposte sono pervenute a Bresciatourism da parte di numerosi alberghi che hanno prontamente aderito all’iniziativa; a loro favore l’azienda mette a disposizione 2 mila biglietti per la visita al museo di Santa Giulia, biglietti che saranno offerti gratuitamente a tutti i turisti che acquistano il soggiorno avvalendosi della promozione.

Contestualmente si sviluppa una campagna sulle radio tedesche Klassik Radio e Antenne Bayern; un concorso con numerosi week end nella nostra provincia, in palio per i fortunati vincitori; una promozione su Facebook e annunci sulla home page di Google, per aumentare la visibilità del progetto.

I target cui si rivolge la campagna pubblicitaria sono: Cultura (arte, gusto e benessere), Sport (sport sull’acqua e alpinismo), Famiglia.

 

 

Ryanair

Il CdA di Bresciatourism ha approvato una partnership con l’importante vettore irlandese, che si concretizzerà con inserzioni pubblicitarie sui maggiori quotidiani di Germania, Scandinavia e Regno Unito, una newsletter inviata da Ryanair a decine di migliaia di clienti in tutto il mondo e l’indicazione di Brescia come “destinazione suggerita” sul sito della compagnia aerea. Alcuni numeri: la pubblicità sui quotidiani raggiunge 21,3 milioni di lettori; la Newsletter è inviata a 1,5 milioni di persone; l’informazione sul sito Ryanair è letta da 7 milioni di  internauti e potenziali turisti. All’attività di promozione diretta si affianca una ulteriore collaborazione: Ryanair e Bresciatourism organizzeranno presentazioni ed eventi nelle città e negli aeroporti esteri collegati con Verona e Bergamo e successive visite di giornalisti nella nostra provincia.

Italia

L’obiettivo sono i giovani turisti. E’ nei loro confronti che si rivolge una campagna di “viral farm” su Facebook e sui maggiori social network, con la creazione di pagine personalizzate che offrono la possibilità all’utente di scegliere e visualizzare informazioni sul territorio. Visit Brescia, Visit Garda e Visit Iseo-Franciacorta focalizzano l’attenzione su itinerari, punti di interesse, foto e video realizzati sia da Bresciatourism che dagli utenti stessi. Punto di forza di questa soluzione sarà l’interconnessione dei contenuti pubblicati sulle singole pagine. Un nuovo elemento di originalità della campagna promozionale è la creazione di un Facebook Game, cui l’utente si iscrive inserendo la propria email e che ha in palio soggiorni gratuiti.

“Si tratta di un piano di comunicazione completo e articolato, il cui valore supera i 200 mila euro. La scelta dei target (i classici turisti, così come i più giovani e gli sportivi, sui quali si concentra l’attenzione di tutti gli operatori del settore) è stata compiuta con accuratezza – sostiene l’Amministratore delegato di Bresciatourism, Carlo Massoletti. – Con questa iniziativa, portata avanti di comune accordo con i consorzi bresciani, intendiamo avviare una formula che avrà validità anche per il futuro e che concentra gli sforzi sulle tipologie d’azione più efficaci”. Alessio Merigo, Presidente della società, sottolinea come “le difficoltà che sta incontrando il turismo in generale e la forte concorrenza proveniente dall’estero impongono la massima sinergia fra tutti gli attori, incluse le istituzioni e gli enti locali. Solo dall’unione e dallo sviluppo di concrete strategie di promozione si possono affrontare mercati molto sensibili per il nostro turismo, quello tedesco (maturo e ricco) così come quello scandinavo e britannico, dove bisogna cogliere le opportunità di sviluppo delle nostre quote di mercato”.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY