Ospedale di Gavardo, quando la tecnologia “tocca” il cuore

0

Nelle scorse settimane il Dr. Marco Racheli, elettrofisiologo dell’équipe medica della Cardiologia dell’Ospedale di Gavardo, diretta dal Dr. Gian Franco Pasini, ha impiantato, per la prima volta in Lombardia, un pacemaker completamente innovativo in una giovane paziente affetta da alterazioni del ritmo caratterizzate da bradicardia spiccata alternata a cardiopalmo aritmico accelerato-

Il pacemaker è un dispositivo concepito per garantire un adeguato ritmo cardiaco nei pazienti che soffrono di bradicardia, una condizione che porta il cuore a battere più lentamente rispetto al normale.

“Le patologie cardiache trattabili con questo tipo di dispositivi – sottolinea il Direttore Sanitario Dr.ssa Annamaria Indelicato – sono in netto aumento a causa dell’allungamento della vita media. Basti pensare che la sola Cardiologia di Gavardo ha impiantato, nel 2011, oltre 100 pacemaker.”

La particolarità del pacemaker impiantato deriva dal fatto che essendo di ultima generazione è un dispositivo che permette di garantire la migliore frequenza cardiaca in ogni momento della giornata. Grazie a due sensori presenti al suo interno, capaci di identificare il livello di attività fisica, seleziona la frequenza ottimale alla quale stimolare il cuore. Inoltre è completamente dotato di tecnologia wireless e ciò permette di ridurre la durata della procedura di impianto e di minimizzare i rischi infettivi in sala operatoria.

Altra caratteristica innovativa di questo pacemaker è il monitoraggio remoto che consente al paziente di restare comodamente a casa propria mentre i medici, attraverso una connessione internet, possono controllare sia i parametri tecnici relativi al suo funzionamento che i dati clinici, strettamente correlati allo stato di salute del paziente stesso.

Infine è dotato di batterie più durature rispetto a quelle che caratterizzano gli attuali apparecchi posticipando, anche di anni, la loro sostituzione con evidenti benefici.

Queste innovazioni rientrano nel campo della telemedicina applicata ad ampio spettro che rappresenta una delle sfide future della medicina moderna e l’Azienda Ospedaliera di Desenzano si sta impegnando per divulgarla e renderla disponibile a tutti i pazienti in considerazione anche della tipologia di territorio che fa capo ai Presidi Aziendali.

Comments

comments

LEAVE A REPLY