Bus cittadini, il Movimento CittadineCittadini chiede le dimissioni di Gervasi

0

Con una nota Francesco Catalano del Movimento per la partecipazione CittadineCittadini attacca frontalmente il presidente di Brescia Trasporti Andrea Gervasi, chiedendone le dimissioni.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Chiediamo ancora una volta spazio agl’organi di informazione per rispondere al presidente di Brescia Trasporti Gervasi, dopo le dichiarazioni riportate dalla stampa in cui ci cita. Il movimento per la partecipazione Cittadini Cittadine ha raccolto, assieme ad altri, le firma contro il taglio del trasporto pubblico, ha proposto dove trovare le risorse, ha presentato una bozza di piano di trasporto pubblico serale alternativo al presente. Nessuna delle proposte è stata prese in considerazione della giunta comunale. Il trasporto pubblico a Brescia e’ scadente. I coraggiosi che utilizzano ancora l’autobus sono costretti a combattere con orari non rispettati (causa traffico automobilistico), attese alle fermate di 20 o 30 minuti, orari scomodi, pannelli indicatori attese non funzionanti, gli utilizzatori dell’autobus sanno quando partono, ma non quando arrivano, tutto questo il sig. Gervasi non lo sa, perché ha l’auto aziendale (come se il ministro della salute italiano si facesse curare all’estero). Brescia Trasporti è una delle poche società che perde passeggeri in Italia. La Gestione del sig. Gervasi ha portato Brescia Trasporti a perdere passeggeri, (e di conseguenza introiti sotto forma di abbonamenti e biglietti) e invece di dimostrarsi preoccupato o fare autocritica, fa notare di aver fatto utili, questo per noi è inaccettabile, perché la perdita di passeggeri rappresenta il fallimento e l’incapacità gestionale dei dirigenti di Brescia Trasporti. Pertanto pensiamo che sarebbe serio e rispettoso di tutti i cittadini bresciani, (quelli che ci mettono i soldi) che il sig. Gervasi si dimettesse per aver chiaramente fallito nel suo compito, purtroppo conosciamo anche la sua storia con passaggi di schieramento politico (quando era presidente della quinta circoscrizione), scelta che sicuramente lo ha favorito per diventare presidente di Brescia Trasporti.

Francesco Catalano

Movimento per la partecipazione CittadineCittadini

Comments

comments

LEAVE A REPLY