Rodengo Saiano: Teatro del Drago presenta Fagiolino Asino d’Oro

0
Bsnews whatsapp

Giunge alla sua XIII edizione il Festival di teatro ragazzi e giovani Il canto delle cicale ed è di nuovo un’estate spettacolare.

Teatro, natura, estate, famiglie: queste le quattro parole chiave del Festival, che un pubblico in costante crescita ha imparato ad apprezzare.

Grandi spettacoli per piccoli spettatori: ventidue gli appuntamenti serali dedicati ai bambini ed alle famiglie, ma pensati per piacere anche agli adulti, che si dipaneranno in diverse località della provincia di Brescia, la maggior parte situate tra Franciacorta e Sebino.

Molti i comuni aderenti: Castegnato, Castrezzato, Cazzago S. Martino, Erbusco, Iseo, Marone, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato oltre alla a Cogeme e Linea Ambiente che, come negli ultimi anni a questa parte, realizzeranno due spettacoli presso la loro struttura di Fantecolo.

Teatro del Drago: Fagiolino Asino d’Oro

Un venditore di pozioni magiche ed "unguenti succulenti", di nome Giorgino o Maurino, detto anche Zambutèn, vero ciarlatano e quasi truffatore, per vender i suoi prodotti magici e fantastici…s’inventa di tutto, compresa la storia che segue; “indi..per cui” si avvale della collaborazione del suo povero ed umile servo Urtiga, o Verruca, o Pignatta, o Brasula oppure ….e Barbò (causa l’incolta barba!).
"Vendere e raccontare", sono la specialità dello Zambutèn e di Brasùla, che con "mestiere", spacciano arte, cure e rimedi medicamentosi!

Quindi la storia raccontata è così…
Fagiolino burattino, va a casa della terribile Strega…. La Maga Saturnina Cicativa.
La maga Saturnina, trasforma Fagiolino da burattino in Asino.
Fagiolino, trasformato in Asino, chiede aiuto al Mago Ermete Trismegisto, che senza pietà lo manda all’inferno!
L’Asino-Fagiolino va all’inferno a ‘rubare’ un miracoloso antidoto ai Diavoli!
Affronta Caronte, (Fagiolino lo chiama Carogna o Carotone), e Cerbero…. "Cagnolone a tre teste"… li bastona tutti a dovere;
Poi finalmente la Dea Venere tramuta nuovamente Fagiolino da Asino a Burattino, che
nel frattempo s’era "scompissiato" dalla paura!
E così Fagiolino, vive felice e contento, con grande "sconcertamento" di lui di esso… e di tutti i pubblici!

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI