Caldaie, Confartigianato: nuove tariffe per i bollini di manutenzione degli impianti termici

0
Bsnews whatsapp

Novità in campo tariffario per le manutenzioni degli impianti termici: la Regione Lombardia ha infatti diversificato il costo dei bollini verdi per la Provincia di Brescia necessari per certificare l’avvenuto controllo delle caldaie. Infatti, in attuazione della Legge Regionale 3/11, le manutenzioni eseguite a partire dal 1° agosto 2012, e sottoposte alla trasmissione della dichiarazione di avvenuta manutenzione, sono soggette alla corresponsione del contributo per l’Ente Locale, modificato con il nuovo piano tariffario e  determinato unitariamente a livello regionale sulla base della fascia di potenza degli impianti termici. Pertanto i classici Bollini verdi, il cui costo è corrisposto direttamente dall’utente al manutentore, a partire dal 1° agosto 2012 verranno sostituiti dai Bollini con le nuove tariffe che Confartigianato, sia presso la sede centrale di Brescia che gli uffici mandamentali, è abilitata a fornire agli impiantisti. Il servizio Centro Assistenza Impianti Termici di Confartigianato offre agli installatori,  manutentori ed amministratori di condominio il servizio di trasmissione per via telematica, al Catasto Unico Regionale Impianti Termici, dei dati relativi alle dichiarazioni di avvenuta manutenzione, delle schede identificative, delle nomine e delle revoche di responsabilità degli impianti. “Tramite il servizio espletato dal nostro C.A.I.T. – sottolinea il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia Eugenio Massetti – è possibile inoltre per i manutentori e gli installatori evitare le perdite di tempo dovute alle complesse procedure di inserimento dei dati. In più gli addetti sono tenuti costantemente aggiornati su ogni novità riguardante normative e provvedimenti che possano interessare il loro specifico settore lavorativo”. Marco Metallo, responsabile C.A.I.T. di Confartigianato Brescia, ricorda poi che la nostra Provincia, dal 9 luglio prossimo, darà il via alle nuove modalità per l’inserimento dei nuovi impianti nella propria sezione del catasto. In caso di registrazione di un nuovo impianto o di sostituzione del generatore i manutentori e gli installatori che non si servono dei C.A.I.T. dovranno richiedere il Codice Impianto alla Provincia di Brescia mediante l’apposito modulo compilato in tutti i campi e scaricabile dal sito Curit. Prima di inviare il modello alla Provincia di Brescia, gli addetti dovranno quindi provare l’acquisizione dell’impianto mediante l’apposita funzione del catasto.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI