Desenzano. Leo Peschiera assolto dall’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

0

(a.c.) Non fondate le accuse di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: Leo Peschiera è stato assolto dal giudice nell’ambito del processo di primo grado sulle vicende del locale "Libertino" di Rivoltella del Garda.

Assolta anche la cassiera rumena del locale, Carmen Silvia Bumbaru, mentre sono stati condannati a due anni e due mesi, per favoreggiamento della prostituzione, Salvatore Aiello e Fabrizio Gregorelli, rispettivamente gestore e barista del locale. Leo Peschiera si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda, ed ora il giudice gli ha dato ragione.

L’inchiesta in merito al "Libertino" è partita nel 2008, quando i carabinieri di Sirmione indagarono sul locale installando telecamere nascoste che evidenziarono i "servizi a pagamento" forniti dalle ballerine. Mai nome si rivelò più azzeccato. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY