Il garante boccia il modello Brescia

0
Bsnews whatsapp

Non lascia adito a dubbi la sentenza – da ieri nero su bianco sul Bollettino dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato –in merito all´affidamento congiunto, in regime di esclusiva, della gestione dei servizi di trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano (che comprende anche i servizi di gestione della sosta, dei parcheggi pubblici a pagamento e di altre attività accessorie) nel territorio della Provincia e del comune di Brescia. «La decisione di mantenere l´esclusiva per la gestione dei servizi di trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano non appare adeguatamente giustificata perché non tiene conto della inevitabile revisione dell´attuale assetto del servizio in considerazione delle possibili sovrapposizioni che potrebbero emergere in conseguenza dell´imminente avvio dei servizi di metropolitana» si legge nel documento ufficiale che tiene ad evidenziare come la valutazione della necessità di mantenere l´esclusiva per la gestione dei servizi non possa prescindere dagli esiti dei previsti interventi di revisione delle linee urbane ed extraurbane che dovranno ridurre le eventuali sovrapposizioni tra servizi già esistenti, considerato l´imminente avvio dei servizi di metropolitana nell´area urbana del Comune di Brescia. Un quadro Dario Balotta di Legambiente Lombardia definisce “sempre più pasticciato, con Provincia e Comune che non sembrano voler e saper fronteggiare la grave situazione in chiave industriale e di innovazione dei servizi, rivelandosi sempre meno all’altezza e con chiari riferimenti monopolistici e clientelari” .

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI