Il Pd si schiera con gli assistenti sociali e chiede la riunione della Commissione Servizi Sociali

0
Bsnews whatsapp

Una nota dell’Ordine degli Assistenti Sociali indirizzata al Sindaco è alla base della richiesta di convocazione urgente della Commissione Servizi alla Persona e Sanità che i consiglieri comunali del Partito Democratico Giuseppe Ungari e Valter Muchetti hanno inviato in data odierna al presidente della Commissione Giovanni Aliprandi, sollecitando l’audizione della Presidente del Consiglio Regionale dell’Ordine, dottoressa  Renata Ghisalberti.

“Riscontriamo con rammarico” – esordisce la dottoressa Ghisalberti nella sua nota – “la mancata risposta dell’Amministrazione alla nostra nota del 7 maggio u.s., che abbiamo inviato per assolvere al compito di Ente Pubblico preposto alla vigilanza istituzionale sul corretto esercizio dell’attività professionale”, precisando come l’intento della sua comunicazione non fosse che quello di “invitare il Sindaco e la sua Giunta ad aprire un dialogo sulle politiche sociali della città”, imponendo il Codice deontologico dell’Ordine “due basilari forme di responsabilità: la responsabilità verso l’utente, rispetto all’intervento offerto ai cittadini, e la responsabilità verso la società, contribuendo professionalmente allo sviluppo di politiche sociali adeguate”.  Una necessità che, “in tempi speciali come quelli della crisi economica e della crisi politica” è ancor più impellente.

Parole dalle quali – dicono i consiglieri Ungari e Muchetti – è evincibile tutta la preoccupazione per la condizione professionale degli Assistenti sociali e, correlatamente, per il servizio offerto all’utenza debole della città; preoccupazione che, del resto, abbiamo già avuto modo di evidenziare in altre occasioni. Ricordiamo infatti – aggiungono – che per poter affrontare il tema sollevato direttamente in primis dagli operatori bresciani dei Servizi Sociali e dalla RSU del Comune, avevamo già dovuto ricorrere ad una richiesta di convocazione della Commissione al fine di poter conoscere la posizione  dell’Amministrazione e dell’Assessore il quale, nonostante ripetute sollecitazioni, è sempre stato avvezzo alla brutta abitudine di non rispondere alle richieste di incontro proposte dai soggetti che, più di ogni altri, operano sul territorio in servizio alla popolazione fragile.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI