Rintracciato il truffatore degli assegni falsi: 38 i procedimenti a suo carico

0

A seguito della divulgazione mediatica del modus operandi del noto truffatore seriale bresciano sono state numerosissime le segnalazioni operate dai cittadini, che hanno permesso  – attraverso una capillare attività di controllo del territorio esercitata in tutta la provincia – il rintraccio da parte dei Carabinieri di Concesio (BS) del medesimo, con la conseguente notifica a suo carico di ben 38 procedimenti penali pendenti presso la Procura di Brescia.

Dalle attività esperite è emerso un ulteriore episodio di cui si è reso protagonista CDP, relativo ad una truffa perpetrata in danno di una società di Genova con il solito sistema dell’assegno falso. Nel caso specifico, il noto truffatore ha acquistato tramite televendita, con un titolo di pagamento falso, del vasellame vario per circa 2000 euro. La merce gli è stata recapitata presso la propria abitazione quando, una volta consegnato l’assegno al corriere, quest’ultimo si accorgeva del titolo di pagamento fasullo e grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri di Concesio riusciva a recuperare per intero la merce truffata.

Proprio quest’ultimo intervento permetteva successivamente di rinvenire e sequestrare l’intera apparecchiatura informatica  (pc, stampante e software) utilizzata per la realizzazione dei falsi carnet di assegni.

Le indagini non sono terminate in quanto sono in corso approfonditi accertamenti per l’individuazione dei canali di ricettazione.Si raccomanda ulteriormente l’attenzione degli esercenti affinché ulteriori reati non vengano portati a compimento ed al fine di attivarsi per un immediato intervento dei Carabinieri chiamando il “112”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. …ma con le leggi che abbiamo, cosa pensate ci farà questo signore con le 38 notifiche di reato? Senza con questo nulla togliere al prezioso impegno dei carabinieri, che hanno lavorato benissimo sia ben chiaro!

LEAVE A REPLY