Sosta, in città 295 nuove strisce blu. Prosegue la raccolta firme per farle tornare bianche

0

Duecentonovantacinque nuove strisce blu. Ecco i numeri della delibera che ha colorato le strisce bianche (gratuite) di 295 posteggi cittadini di blu, rendendoli a pagamento. Da 1 a 2,40 euro all’ara. E’ successo in viale Piave, via creta, viale Italia, viale Venezia, via XXV Aprile e nella zona dell’ospedale civile. Una delibera che non ha mancato di creare malcontento tra cittadini, residenti e commercianti che fino a qualche giorno fa potevano parcheggiare senza dover pagare nulla e ora si trovano, invece, ad avere lo stesso servizio, previa moneta sonante ed eventuale multa di 39 euro per i trasgressori. I primi ad opporsi alla delibera sono stati i residenti e commercianti di viale Piave riuniti nel Comitato Quartiere Sicuro presieduto da Sara Balsamo, moglie dell’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani, membro della Giunta che ha deliberato i nuovi parcometri. La polemica però centra ben poco con gli aspetti familiari, sta di fatto che il Comitato ha già raccolto oltre 350 firme per chiedere lo stralcio della delibera e presto la questione finirà in consiglio comunale per essere discussa.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Criticavano Orto ,almeno lui aveva aumentato i posteggi con strisce bianche.Avanti con la raccolta firme e mandiamo a casa i leghisti nel 2013

  2. Bravo, mettiamo strisce bianche dappertutto, macchine dappertutto, e sosta senza limiti. Penso che sia giusto che chi viene in città con la macchina e non usa i mezzi pubblici debba pagare, visto che inquina, intasa e occupa spazio.
    Piuttosto mi fa ridere che la moglie dell’assessore Labolani invece che parlare al marito a tavola si metta a raccogliere firme contro le scelte della sua Giunta!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome