“S2”: sostegno e supporto per le imprese da Apindustria

0

E’ stato presentato ieri il nuovo progetto, nato dalla stretta collaborazione con Banco di Brescia e Banca di Valle Camonica, per sostenere le imprese associate ad Apindustria Brescia attraverso l’erogazione di finanziamenti a Supporto della struttura finanziaria dell’impresa – per promuovere la realizzazione di investimenti riferiti a progetti di Ricerca e Sviluppo, Creazione di Occupazione ed Internazionalizzazione – e a Sostegno al capitale circolante, per i pagamenti ricorrenti e necessari a sostenere l’attività dell’impresa.

L’iniziativa è una risposta concreta alla difficile ed incerta situazione congiunturale che accomuna il nostro Territorio ai principali paesi industrializzati e testimonia il ruolo primario che Apindustria, Banco di Brescia e Banca di Valle Camonica rivestono a sostegno del tessuto imprenditoriale locale.

Il progetto nasce da una comunità di intenti delle parti coinvolte che hanno lavorato insieme per presentare alle imprese associate Apindustria un’iniziativa caratterizzata da trasparenza di condizioni, oltre che da flessibilità ed elasticità.

Durante la presentazione di questa mattina, presso la sede di via Lippi, è stato sottolineato che attraverso l’iniziativa vengono messi a disposizione delle imprese principalmente associate ad Apindustria, iscritte alla CCIAA ed appartenenti a tutti i settori , due plafond per complessivi 45 milioni di euro – 30 milioni dal Banco di Brescia e 15 milioni da Banca di Valle Camonica – per supportare lo sviluppo competitivo delle aziende tramite l’erogazione di finanziamenti per la realizzazione di investimenti in progetti di Ricerca e Sviluppo, Creazione di Occupazione ed Internazionalizzazione. Gli importi finanziabili sono compresi tra 25 mila e 300 mila euro, avranno durata fino a 48 mesi, con un tasso pari all’Euribor 3 mesi media mese precedente, maggiorato di uno spread in funzione delle finalità del finanziamento e del rating, a partire da 350 bps a regime. Sono previste scontistiche sugli spread legate al raggiungimento degli obiettivi degli investimenti effettuati ed al rilascio di attestazione da parte del Comitato Apindustria di Indirizzo e Certificazione.

Sono stati altresì messi a disposizione due plafond per complessivi 30 milioni di euro – 20 milioni dal Banco di Brescia e 10 milioni da Banca di Valle Camonica – per sostenere le aziende nel far fronte ai pagamenti ricorrenti, quali Imposte e Stipendi, con importi finanziabili fino a 100 mila euro, durata fino a 12 mesi e tasso pari all’Euribor 3 mesi media mese precedente, maggiorato di uno spread in funzione del rating, a partire da 400 bps.

Soddisfatti di presentare questo progetto Maurizio Casasco – Presidente di Apindustria Brescia -, Sergio Passoni – Vice Direttore Generale del Banco di Brescia – e Stefano Kuhn – Direttore Generale di Banca di Valle Camonica – che dichiarano: “Siamo particolarmente soddisfatti di presentare questo progetto ideato per sostenere il tessuto produttivo bresciano, fatto di piccole e medie aziende, nel comune impegno di promuovere la ripresa del sistema economico-produttivo della nostra Provincia, che con il sostegno delle banche locali e del mondo associativo di cui è ricco il nostro Territorio, riuscirà a trovare le risposte necessarie per riprendere la strada della crescita affrontando e superando le sfide, ormai improcrastinabili, dell’internazionalizzazione dei mercati, della ricerca e dell’innovazione delle produzioni, della qualità del management e di tutte le maestranze”. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY