Indagato Formigoni, Alleanza per l’Italia: “Non si può continuare una legislatura così”

0

Il commento della sezione provinciale di Alleanza per l’Italia in merito all’informazione di garanzia notificato oggi al presidente Roberto Formigoni.

"Con l’avviso di garanzia notificato oggi al presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni è chiaro che, pur con il garantismo che caratterizza Alleanza per l’Italia, non è possibile continuare la legislatura in corso. Formigoni è accusato, tra l’altro, di “corruzione internazionale” e rappresenta la punta di un iceberg di malgoverno che ha caratterizzato il Consiglio e la Giunta regionale lombarda con indagati che ormai hanno superato qualsiasi limite di emergenza. Il fallimento del potentato formigoniano pone la Lombardia in uno stato di forte crisi istituzionale che può pregiudicare la ripresa economica e sociale di una regione che non può permettersi, durante una drammatica crisi economica, pause di riflessione al servizio del governatore. Alleanza per l’Italia auspica che Formigoni, e tutta la maggioranza di centro destra, capiscano la necessità di far tornare i cittadini lombardi al voto il più velocemente possibile. In un contesto storico fortemente critico per i partiti italiani è necessario che si instauri un nuovo rapporto di fiducia tra cittadini ed istituzioni. Il servizio politico deve ripartire dalle esperienze civiche, dagli amministratori dei nostri comuni lombardi che, dopo anni di umiliazioni, devono tornare ad essere protagonisti anche in Regione Lombardia. Questo si può ottenere estirpando alla radice qualsiasi sospetto di connivenza tra politica e malaffare, annullando il nepotismo, la casta e portando in Regione Lombardia le facce nuove e le competenze dei migliori cittadini lombardi".

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Chiedo scusa, forse sono un provincialotto ignorante, ma non jho mai sentito parlare di Alleanza x Italia, volevo solo sapere chi sono costoro, a che titolo parlano, che hanno di civico e se esistono oltre al nome da chi sono costituiti e da chi sono votati. E soprattutto, a nome di chi parlano? che voti hanno preso?

  2. Il Presidente della Repubblica, Christian Wulff, si dimette in febbraio per un prestito a tassi di favore alla moglie al 4% e tre giorni di vacanza finanziati da un produttore cinematografico (287 euro per notte).
    ovvero si é dimesso per circa 800 euro. !!!!!
    invece formigoni per 8 milioni afferma “tutto quá?”
    sarà questo lo spread?

LEAVE A REPLY