Mondinelli benefico: in viaggio dal Monte Rosa al Nepal

0

(a.c.) Alagna – Brescia – Vienna – Minsk – Mosca – Novgorod – Kazan – Astana – Almaty – Urumqi – Lhasa – Kathmandu. Queste le tappe dell’impresa appena iniziata da Silvio "Gnaro" Mondinelli, un eroe moderno dalla corazza dura ma col cuore tenero. L’ultimo progetto di Mondinelli, "7milamiglialontano 2.0",  prevede un viaggio in jeep dall’Italia in Nepal. Obiettivo la consegna della jeep stessa, donata dallo sponsor Great Wall Motors, all’ospedale di Maleku, e la raccolta di fondi per l’associazione "Amici del Monte Rosa", da dove parte il viaggio.

Compagni di viaggio del  nostro "gnaro" saranno il fotografo Giuliano Radici, l’art director Paolo Veraldi, il videoreporter Nicola Lucini, Luigi Lupattelli e Villiam Patty. Certo è strano raccontare di un viaggio in macchina, e non a piedi, con le sue sole forze, di Silvio Mondinelli, un uomo che è salito per 17 volte su un "8mila" senza l’ausilio di ossigeno, e forse sarà strano anche per lui, ma l’obiettivo è nobile. Oltre alla consegna della jeep, che verrà attrezzata ad ambulanza, Mondinelli e i compagni di viaggio si sono prefissi l’obiettivo di raccogliere almeno 30mila euro per l’associazione Amici del Monte Rosa, una onlus che cerca di aiutare i bambini poveri del Nepal, spesso figli di sherpa ed aiutanti che sono indispensabili per le imprese alpinistiche occidentali. 

In tempo reale si può seguire il viaggio di Mondinelli & C, collegandosi a http://www.7milamiglialontano.com/default.asp?LANG=IT

Comments

comments

LEAVE A REPLY