Al via l’operazione Rovato pulita: ora i vigili controllano anche i sacchetti dell’immondizia

2

Al via l’operazione Rovato Pulita. Negli ultimi anni, ed in particolare dopo l’introduzione della raccolta differenziata, molti luoghi di Rovato sono stati oggetto di abbandono selvaggio di rifiuti. Una pratica che dimostra un chiaro esempio di inciviltà e scarso senso civico. Molti campi, seriole, bordi strada ed in alcuni casi anche giardini di abitazioni private, hanno subito l’abbandono di sacchi contenenti ogni genere di rifiuto da parte di ignoti, i quali i più delle volte li lanciano dalle loro vetture in corsa, oppure hanno individuato zone del paese destinandole a vere e proprie discariche abusive.

Facendo seguito alle innumerevoli segnalazioni e proteste pervenute da parte dei cittadini che da anni lamentano questa indecente pratica, l’Amministrazione rovatese ha deciso di contrastare in maniera decisa questo fenomeno con l’operazione denominata Rovato pulita.

Dopo aver raccolto le segnalazioni, in alcuni casi documentate, ed aver individuato i siti maggiormente sensibili, è stato predisposto il ritiro dei sacchi contenti i rifiuti, i quali prima di essere conferiti sono oggetto di controllo. Infatti, un’agente di polizia locale ed un addetto dell’ufficio ecologia hanno il compito di aprire i sacchetti, con le dovute precauzioni, per verificarne il contenuto. Non è raro infatti trovare all’interno dei sacchetti riferimenti che possono aiutare a risalire all’identità del trasgressore.

L’operazione Rovato pulita ha già permesso di individuare due cittadini rovatesi, i quali non avevano neppure ritirato i bidoni per la raccolta differenziata. Per loro e per chi verrà sorpreso a gettare rifiuti o verrà individuato attraverso l’azione di controllo dei sacchi, scatta la denuncia ed una severa sanzione amministrativa.

Rovato pulita è anche una campagna di informazione e prevenzione, difatti un’agente di polizia locale ed un addetto dell’ufficio ecologia, dopo aver individuato le zone dove avvengono con maggiore frequenza gli abbandoni, distribuiranno comunicazioni informative multilingue sulla modalità di raccolta e verificheranno che i cittadini abbiano ritirato i bidoni per il conferimento differenziato sia nel centro che nelle frazioni.

E’ allo studio anche un progetto che prevede l’adozione di telecamere da posizionare nelle zone maggiormente sensibili per contrastare con maggiore incisività l’indecente costume dell’abbandono dei rifiuti.

Per la pulizia delle strade saranno utilizzati anche i lavoratori socialmente utili (LSU) e dalla metà di agosto saranno messi a disposizione i voucher lavoro.

Comments

comments

2 COMMENTS

  1. Ben vengano tutte le iniziateve che possono contribuire a mantenere Rovato pulita ma basta vendere il lavoro altrui come proprio, questo non è corretto.
    La collaborazione con i vigili era stata un’idea dell’amministrazione ROVATO CIVICA.

LEAVE A REPLY