Torre Tintoretto: presto l’esposto alla Corte dei Conti. Mittente: Mirko Lombardi

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) A grandi passi si avvicina l’abbattimento della Torre Tintoretto (previsto entro la fine dell’anno, in base alla recente stesura del Contratto di Quartiere, che verrà presentato stamane), e con esso l’esposto che Mirko Lombardi ha "promesso" alla Loggia. 

Il segretario cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà, nonché membro del consiglio di amministrazione di Aler, dopo aver parlato alcuni giorni fa di "macelleria sociale" (leggi la notizia: http://www.bsnews.it/notizia.php?id=17776) torna alla carica nella vicenda dell’abbattimento della Torre, garantendo che a breve verrà recapitato negli uffici della Corte dei Conti e del Ministero dell’Economia un esposto contro il progetto. Secondo Lombardi è inconcepibile in tempi come quelli che stiamo vivendo rinunciare di colpo a 195 alloggi situati in una torre che, seppur bisognosa di manutenzione, è di buona fattura, certamente stabile, e pure antisismica. Perché abbatterla senza prima avere cercato (almeno) di venderla? o di affittarla? Nell’esposto Lombardi, che ha spiegato le sue ragioni su Bresciaoggi, parlerà chiaramente di procurato danno al patrimonio pubblico.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Mirko non ho ancora letto nel dettaglio il testo dell’esposto, ma in ogni caso l’oggetto della tua denuncia alla Corte dei Conti per un danno patrimoniale ci sta tutto. E’ fondato e lo condivido. A maggior ragione dopo che nell’ultima commissione l’assessore Bianchini ha parlato della possibile alienazione della torre stessa. Cosa che ovviamente prevede delle procedure formali per possibili verifiche, ben diverse da quelle di preparar solo una carica di tritolo per abbattere – come dei solerti e bravi “bombaroli” elettorali – 200 alloggi (ristrutturabili,com e nel 2007 disse l’Aler), di 30 anni fa, in piena emergenza sfratti e di gravi carenze abitative, con 3 mila richieste di famiglie senza case a Brescia.

  2. Intanto bisognerebbe vedere quanto costa la manutenzione di siffatto mostro di cemento. La logica della sinistra ecologia e libertà dovrebbe essere favorevole al suo abbattimento, semmai. Il vero danno al patrimonio pubblico è stato quello di averla costruita. E tutto sommato, se al suo posto dovesse nascere qualcosa di ecosostenibile (ma questo io non lo so) abbattere la torre sarebbe solo una bella cosa. Poi alla fine si scoprirà che la torre resterà esattamente dov\’è in quanto non ci sono soldi per un simile intervento. Soliti inutili attacchi a questa amministrazione?

RISPONDI