Riordino del 118, la Lega risponde al Pd: “Il futuro sarà migliore. I Democratici abbaiano alla luna”

0

In merito alla bocciatura della mozione sulla centrale operativa emergenza e urgenza del 118 presentata in Consiglio regionale dal Partito Democratico, sono intervenuti i Consiglieri regionali della Lega Nord, Clotilde Lupatini, Alessandro Marelli e Pierluigi Toscani.

“Le preoccupazioni – spiegano i consiglieri regionali del Carroccio – espresse dal Consigliere Girelli sono allarmistiche e prive di fondamento reale. La nostra Provincia infatti non uscirà affatto lesa dalla riorganizzazione del servizio. Detto questo è bene specificare che la scelta dei luoghi in cui sono state collocate le Sale Operative Regionali di Emergenza e Urgenza non è nata in questi giorni ma è stata condizionata da una serie di investimenti infrastrutturali operati da Regione Lombardia, decisi da tempo, e in parte già realizzati. Girelli dimentica inoltre che proprio a causa della peculiarità del territorio e per l’alta media delle telefonate, Brescia è stata particolarmente favorita dalla riorganizzazione in quanto sono stati stanziati (e in parte già spesi) 3,3 milioni di euro all’anno in più per mezzi di soccorso ed equipaggi rispetto alla Delibera di Giunta n. 1964 del 2011. Circa le criticità evidenziate nella mozione nella gestione dei soccorsi, per la trasformazione, ricordiamo che ogni Provincia manterrà la piena responsabilità del servizio di emergenza grazie alla presenza delle unità organizzative denominate Articolazione Aziendale Territoriale ma, soprattutto, che la conoscenza dettagliata del territorio è e rimane patrimonio del personale che lavora sui mezzi di soccorso. Inoltre Brescia ospiterà in futuro la sede della centrale del 112, che diventerà il numero unico per tutte le chiamate d’emergenza; nessuna penalizzazione nel disegno di riordino, ci sarà anzi un miglioramento e una razionalizzazione maggiore rispetto ad oggi. Le presunte problematiche messe in evidenza nella mozione quindi, non rispondono alla realtà e non privano Brescia di alcuna risorsa. A livello pratico infatti, nell’immediato, non ci sarà nessuna variazione o diminuzione del servizio per i cittadini, e nel futuro le cose saranno addirittura migliori.”  “Come hanno già avuto modo di dimostrare con la vicenda dell’ospedale di Gardone Val Trompia – chiosa Pierluigi Toscani – il Pd e Girelli abbaiano alla luna, per altro non ottenendo alcun risultato sul territorio, a differenza della Lega Nord che sa portare a casa vittorie concrete.”

Comments

comments

1 COMMENT

  1. belle parole come al solito ,vero il servizio è presente ma la qualità è decaduta per via dei tagli;onore ai volontari ma più di tanto non possono fare.Ben venga l’accorpamento con la centrale di bergamo ma togliere personale qualificato in ambulanza (medico o infermiera )è grave,sta bene elisoccorso in poco tempo arriva ma una medicalizzata per quanto presto faccia dovendo percorrere parecchi km si perdono minuti preziosi e tutto questo per via della nuova organizzazione ,come cittadina sono molto delusa.

  2. belle parole come al solito ,vero il servizio è presente ma la qualità è decaduta per via dei tagli;onore ai volontari ma più di tanto non possono fare.Ben venga l\’accorpamento con la centrale di bergamo ma togliere personale qualificato in ambulanza (medico o infermiera )è grave,sta bene elisoccorso in poco tempo arriva ma una medicalizzata per quanto presto faccia dovendo percorrere parecchi km si perdono minuti preziosi e tutto questo per via della nuova organizzazione ,come cittadina sono molto delusa.

  3. Solo bla bla bla bla bla sanno dire i leghisti….. A CASA… Con il loro vicesceriffo, piccolo piccolo, in prima fila….

LEAVE A REPLY