Il settore sicurezza a Brescia dà lavoro a 181 imprese

0

In fatto di sicurezza e prevenzione contro i furti sono lombardi i più attrezzati d’Italia. Sono 1.707 le imprese attive in Lombardia al quarto trimestre 2011 nel settore della sicurezza (circa un quinto del totale italiano). 73 le imprese per la fabbricazione di casseforti, forzieri, porte metalliche blindate (20,2% del totale nazionale), 1.152 per l’installazione di impianti elettronici (21,8%) e 482 i servizi di vigilanza e investigazione (15,8%). La maggior concentrazione di “imprese della sicurezza” si registra a Milano con 652 imprese (38,2% del totale regionale), di cui 218 attive nella vigilanza e investigazione. Seguono Brescia con 181 imprese (10,6% del totale regionale) e Monza e Brianza con 165 (9,7%). In un anno il settore sicurezza cresce percentualmente soprattutto nelle province di Sondrio (+12%), Pavia (+8,2%) e Mantova (+7,8%). Ma chi sono i bodyguard ed i detective lombardi? Nelle ditte individuali attive nel settore servizi di vigilanza ed investigazione in Lombardia il 66,5% dei titolari ha tra i 40 e 59 anni, il 3,5% è nato all’estero e il 13,9% è donna. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al quarto trimestre 2010 e 2011 relativa alle sedi di impresa attive.

Comments

comments

LEAVE A REPLY