Rapinati della Mercedes e minacciati con un fucile a cannemozze

0

Si erano appena lasciati alle spalle la città di Bari due amici bresciani in viaggio in Puglia. Ma quando erano appena arrivati in territorio di Bisceglie si sono accorti che una macchina li seguiva. Solo dopo qualche chilometro i due si sono accorti che dal finestrino dell’auto inseguitrice, dove erano a bordo un gruppo di italiani, spuntava un fucile a canne mozze impugnato da uno di loro. Appena il tempo di trovare uno spazio dove fermare l’auto e i bresciani sono scesi della loro Mercedes classe E consegnandola di fatto nelle mani dei malviventi. In macchina c’erano anche portafogli, documenti, cellulari e bagagli. I due, abbandonati sul una statale vicino a Bisceglie sono stati costretti a chiedere aiuto ad alcuni passanti e ad aspettare l’arrivo delle forze dell’ordine. Immediatamente sono scattate le indagini che però dopo un paio di ora hanno dato la prima cattiva notizia. La Mercedes era stata abbandonata a pochi chilometri di distanza, completamente carbonizzata.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Anche per me la cosa appare moooolto strana… E’ che poi non si viene mai informati su come vanno davvero a finire le cose. Quindi, avanti con il qualunquismo…

LEAVE A REPLY