Autobus, per le matricole costa la metà. Rolfi: “Si incentiva la mobilità sostenibile”

0

La Giunta comunale di Brescia ha approvato per l’anno 2012, come già avvenuto nel 2011, l’introduzione della riduzione del 50% sulle tariffe per gli abbonamenti del trasporto pubblico a favore degli iscritti al primo anno nelle Università con sede a Brescia. Una iniziativa che rientra nell’ottica di incentivare, mediante diverse misure attuative, politiche per favorire la mobilità sostenibile in tutta l’area urbana. “La promozione di comportamenti virtuosi e della mobilità sostenibile in città passa da una profonda campagna di sensibilizzazione, ma anche da agevolazioni economiche che possano incentivare l’utilizzo di mezzi pubblici – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia, Fabio Rolfi – Abbiamo notato che questa iniziativa nel 2011 ha riscontrato un notevole successo, facendo registrare rispetto all’anno precedente un incremento del 63% sul numero degli abbonamenti annuali sottoscritti dalle matricole universitarie: per questo abbiamo ritenuto opportuno estenderla anche al prossimo anno accademico. I ragazzi che scelgono le facoltà bresciane avranno dunque il 50% di sconto sulle tariffe del trasporto pubblico locale: una scelta che contribuisce in maniera concreta e reale alla promozione della mobilità sostenibile e al rilancio della nostra città come meta da scegliere per proseguire il proprio percorso di studi. Con gli ambienti universitari è in atto una proficua collaborazione sui temi della mobilità e anche grazie a questa intesa intendiamo invogliare gli studenti a fruire dei mezzi pubblici”. “Brescia città universitaria – conclude il vicesindaco Rolfi – non deve rimanere uno slogan o un contenitore vuoto, ma deve essere l’obiettivo finale di una serie di iniziative che stiamo promuovendo per attirare studenti anche dalla provincia e dalle altre città. Un obiettivo che passa, oltre che dalla qualità dell’offerta formativa degli atenei, anche dalla realizzazione del campus universitario in centro storico e da una nuova concezione degli spostamenti urbani, con un particolare riferimento all’entrata in funzione della metropolitana, alla promozione del bike sharing, alla pedonalizzazione delle principali piazze cittadine e all’offerta di incentivi economici importanti per l’utilizzo del trasporto pubblico”.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY