Sirmione, il lottatore di Sumo di Bombardieri divide il pubblico a metà

0

“Il sumo della discordia”. La gigantesca statua che ritrae un lottatore di sumo appeso per la cinta all’incrocio di Colombare e realizzata dal bresciano Stefano Bombardieri ha letteralmente diviso il comune di Sirmione. Ma non solo. La notizia della statua è uscita non solo dal paese gardesano ma anche dalla Penisola raggiungendo l’arcipelago giapponese. Una delegazione di uomini d’affari giapponesi è arrivata a Sirmione e ha gridato allo scandalo guardando alla statua, convinti si trattasse di un sumo impiccato. Niente di più lontano dalle intenzioni dello scultore che, invece, con “Il peso del tempo sospeso. Sumo” (questo il titolo originale dell’opera) voleva trasmettere un messaggio positivo, il sumo appeso per la cintura ad un filo. Il filo della vita, per intenderci, che non deve essere spezzato ma salvaguardato. L’arte, specie se di carattere simbolico, non è sempre comprensibile al primo sguardo, ma sopratutto non da tutti. Sono stati tanti i cittadini di Sirmione ad aver chiesto al Comune di togliere la statua ma il sindaco è stato lapidario: “Fino al prossimo 7 ottobre l’opera resterà lì dov’è”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ho visto altre foto e sembra un salame appeso . Piu’ che un messaggio positivo sembra un giocatore di sumo che aspetta solo che il filo si spezzi .

  2. "Il peso del tempo sospeso: Sumo" Splendida opera, rigore intellettuale e passione, stile e sapienza artigianale. Grazie Stefano Bombardieri per la grande emozie che mi ha trasmesso la tua opera.Quanto è bella la vita, quanto pesa il tempo passato, quanto tutto è sospeso ad un filo………quanto dobbiamo amarla e curarla questa nostra vita…….quanta sapienza e saggezza nel Sumo che non dobbiamo disperdere.

  3. "Il peso del tempo sospeso: Sumo" Splendida opera, rigore intellettuale e passione, stile e sapienza artigianale. Grazie Stefano Bombardieri per la grande emozie che mi ha trasmesso la tua opera.Quanto è bella la vita, quanto pesa il tempo passato, quanto tutto è sospeso ad un filo………quanto dobbiamo amarla e curarla questa nostra vita…….quanta sapienza e saggezza nel Sumo che non dobbiamo disperdere.

  4. Bellissima??? Io direi BRUTTISSIMA!!!!
    Non metto in dubbio che il messaggio sottostante sia nobile, ma la scultura è solo di cattivo gusto.
    Sindaco ricordati che il tuo Comune vive di turismo, l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno in questo momento di crisi è far scappare i giapponesi!!!
    Sirmi one è bellissima così com’è, non rovinatela!!!

  5. Il Giappone è pieno di centrali nucleari, il loro popolo ha accettato per anni in nome del Dio denaro con indifferenza la morte nel loro territorio, l’opera dell’artista manda un messaggio forte e chiaro, l’ambiente e la vita devono essere salvaguardati, costi quel che costi anche la rinuncia del benessere e di tante banalità, mi dispiace che gli imprenditori giapponesi non abbaino colto il messaggio. Bellissimi gli animali eseguti con grande maestria, dolce e intenso il viso del sumo nella sua grandiosa maestà. Complimenti all’Amministrazione comunale di Sirmione che con corgaggio ed intelligenza (cosa in questo periodo rara ) ha accolto ed ospitato la mostra.Grazie Sindaco della bellissima Sirmione.

  6. OLTRE ALLA FINANZA, POTERI FORTI, SPREAD, ECC. CI SI METTONO ANCHE I GIAPPONESI A COMANDARE IN CASA NOSTRA!!!!!!!!
    VIVA LA LIBERTA’ DI PENSIERO E LA LIBERTA’ DI ESPRIMERSI. VIVA SIRMIONE I SUOI ARTISTI E LE LORO OPERE.

LEAVE A REPLY