Tre writers “beccati” dalla Polizia in via Magnolini

0

All’1.15 di sabato la Polizia è intervenuta in via Magnolini, nei pressi del piazzale antistante la stazione metro, per segnalazione di tre giovani intenti ad imbrattare i muri di una cabina Enel. I giovani, tutti e tre bresciani e tutti e tre 26enni, sono stati indagati in stato di libertà per il reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui in concorso.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. per loro chiamarli "writers" suona come un onore. Vanno invece chiamati con il loro nome: IMBRATTATORI e quantomeno, condannati a pagare i danni. Solo in questo modo si darà finalmente l’esempio!!!!!!

  2. Ma sono solo dei ragazzi…Comunque è giusto che venga data loro una punizione, ad esempio ripulire le vie dai manifesti abusivi dei partiti, che con molta probabilita vengono votati anche dal nostro amico Jus… a buon intenditore…

  3. A si… a 26 anni sono solo dei ragazzi? Forse ha ragione Ciarla… Vedrò di procurare loro tre biglietti per Gardaland…..

  4. Ma lasciateli stare i writers preoccupatevi dei veri problemi che ci sono ! Non penso che un po di colore in piu in città cambi qualcosa ! E poi posso dire che ultimamente stanno commissionando moltissime opere di writers e fidatevi che per un writer è importante espandere il proprio nome e non imbrattare e rovinare !! Ritengo che sui treni sia un imbrattamento , ma non penso che una cabina dll enel intaressi a qualcuno!

LEAVE A REPLY