Festa di Radio Onda d’Urto, stasera sul palco della Tenda Blu c’è Marco Notari

0

Giovedi 9 agosto il tour di Marco Notari arriva alla Festa di Radio Onda d’Urto a Brescia. Il cantautore, accompagnato sul palco come di consueto dai Madam, si esibirà dal vivo sul palco Tenda Blu nell’aftershow che si terrà dopo il concerto di Caparezza sul palco principale. Notari presenterà dal vivo il fortunato disco “Io?” uscito a settembre 2011 e che ha ottenuto innumerevoli riconoscimenti di critica e pubblico ed il nuovo EP “La terra senza l’uomo” realizzato in collaborazione con LAV e Greenpeace. Un sound inconfondibile a cavallo tra cantautorato italiano e sonorità nordiche, un connubio che ha confermato Marco Notari quale uno dei rappresentati più innovativi del panorama indipendente italiano. Dopo un tour di cinquanta date nei principali live club italiani per la presentazione di “Io?” (Libellula/Audioglobe), continua il fortunato tour di Marco Notari. La stagione invernale/primaverile è stata ricca di riconoscimenti per il cantautore piemontese: il nuovo album in classifica FIMI, il singolo "Le stelle ci cambieranno pelle" in alta rotazione su Radio Rai 2 ed il suo videoclip vincitore del P.I.V.I. 2011, il suo live premiato come "best live" nella speciale classifica KeepOn votata dai direttori artistici dei migliori club italiani. Da qualche giorno inoltre anche il nuovo singolo “La terra senza l’uomo” è entrato nella playlist di Radio Rai 2. Agli importanti riconoscimenti musicali, si aggiunge l’impegno che l’artista ha riservato per la causa dell’ecosostenibilità. Sulla scia del terzo disco “Io?”, infatti, realizzato in maniera ecosostenibile con carta riciclata FSC e in seguito al tour a impatto zero, Marco Notari ha pubblicato il 4 aprile in collaborazione con LAV e Greenpeace l’EP “La terra senza l’uomo”, una riflessione su come la nostra razza abusi spesso indiscriminatamente delle altre specie e delle risorse del nostro pianeta. Uscito il 16 settembre 2011 per Libellula/Audioglobe, il terzo album di Marco Notari è un caleidoscopio di colori a partire dalla copertina (realizzata da Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione), nel tentativo di rappresentare un essere umano nella sua essenzialità e in tutte le sue sfaccettature, perché è nelle storie delle singole persone, senza morali, che si può cercare un punto di contatto con l’umanità di oggi. Canzoni estatiche, drammatiche, vive. Non prettamente pop, né rock, folk, ambient o elettronico, “Io?” abbraccia tutti questi generi per creare un mondo musicale unico in continua espansione portato in vita da Marco Notari, dai suoi musicisti e dal produttore artistico Andrea Bergesio. Chitarre, pianoforti e glockenspiel che si fondono con archi, ottoni, strumenti a fiato, elettronica ed una singolare sessione percussiva (in alcuni brani la batteria è stata affiancata o sostituita da un set da banda e addirittura da scatole di cartone), confluendo in un panorama sonoro che esplode con pura meraviglia, un momento tormentato e il momento dopo pieno e sorprendentemente caldo. Il tutto equilibrato dal sapiente mix di Taketo Gohara (Vinicio Capossela, Marta Sui Tubi, Baustelle ecc.) Il disco, che vede tra i suoi ospiti Tommaso Cerasuolo (Perturbazione) e Dario Brunori (Brunori Sas), ha già entusiasmato la critica specializzata, che lo ha definito all’unanimità come uno dei lavori più interessanti di questa stagione musicale (la rivista Rockerilla lo ha anche inserito tra i dischi italiani del 2011), riuscendo inoltre nell’impresa di entrare nella classifica ufficiale di vendite F.I.M.I./Nielsen al numero 51. Il primo singolo “Le stelle ci cambieranno pelle” è attualmente in rotazione su Radio Rai 2 e su tutte le principali radio rock italiane, mentre il suo videoclip (realizzato da Marco Missano, già al lavoro con Negramaro, Raphael Gualazzi ecc.) si è aggiudicato il Premio Italiano Videoclip Indipendente 2011 come miglior video. A marzo 2012 uscirà il secondo singolo “La terra senza l’uomo”, all’interno di un ep che conterrà anche brani inediti e registrazioni live tratte dalla prima parte del tour. “ Io? è un disco molto personale. Quando prendi consapevolezza della tua natura, nasce il desiderio di fissare le persone a cui vuoi bene e le cose a cui tieni di più in qualcosa che sia immune allo scorrere del tempo della tua vita. Credo che alla base di tutto il lavoro ci sia questa urgenza, da cui in fondo nascono gran parte delle opere d’arte, più o meno consapevolmente – racconta Marco Notari -. In questo senso è un disco che ho scritto per me stesso, anche se ci sono brani che affrontano temi meno personali come la terribile situazione socio-politica che ci affligge oggi o la nostra incapacità di rispettare il pianeta e le altre creature che lo abitano. Dal punto di vista sonoro credo rappresenti una svolta rispetto ai miei lavori precedenti. E’ un album decisamente ricco, e mentre lo arrangiavo con i miei musicisti c’è stato un flusso creativo molto libero e ci siamo spessi scambiati di ruolo e strumento. Per cui quando ci siamo trovati a preparare il tour abbiamo deciso di mantenere in parte sul palco questa caratteristica, anche perché la varietà del disco lo rendeva necessario.”

ASCOLTA IL DISCO -> www.marconotari.it GUARDA IL VIDEO -> http://www.youtube.com/watch?v=zPz9efWxP_A

Comments

comments

LEAVE A REPLY