Va a Ichtya di Peschiera del Garda la 45esima “Bandiera del Lago”.

0

 

Eccezionale cornice di pubblico e grande organizzazione come si conviene per un autentico “galà” di voga alla veneta, dedicato alle Formula Uno di questa specialità: le bisse. Questa è stata in sintesi la finale del Palio delle Bisse che ha consegnato nelle mani dei rematori di Ichtya (Franco Caldana, Devid Brusco, Alan Di Caprio, Stefano Mazzurega) di Peschiera la Bandiera del Lago 2012. La serata è iniziata prima del tramonto con il corteo aperto dal doge e dalla dogaressa, seguiti da musici, soldati e l’intera corte dei signori della Serenissima in abiti d’epoca e appresso i 17 equipaggi del Palio.

Le gare, sono state precedute dalla solenne sfilata in acqua delle imbarcazioni con i rispettivi vessilli.

I primi a scendere in acqua sono stati gli equipaggi del Gruppo C che ha assegnato il Trofeo alla memoria di Umberto Rossetti, compianto fondatore e presidente della Lega Bisse del Garda. Il Trofeo Rossetti e la regata sono stati vinti da Cà da Mosto di Sirmione, che ha vinto in volata su Betty di Cassone. Terza piazza per Iseo davanti a Lacisium di Lazise: Ha chiuso gli arrivi Birba la bissa di Lazise con il primo e sinora unico equipaggio tutto femminile del Palio delle bisse.

Spettacolare la regata del Gruppo B, che ha assegnato il Trofeo Comunità del Garda assegnato a Portesina che ha dominato anche la regata. In questa gara si è verificata un’avaria a Monte Isola che a metà gara ha rotto un remo e conseguentemente ha chiuso al sesto e ultimo posto. Entusiasmante lo sprint per il secondo posto conquistato da Villanella di Gargnano che ha superato di misura la bissa di casa San Nicolò, terza. Quarta per un soffio Serenissima di Salò. A seguire Carmagnola e la sfortunata Monte Isola .

Nella batteria d’elite, quella del Gruppo A, che ha decretato il trionfo stagionale di Ichtya, ennesima eccellente prestazione di Gardonese che ha segnato il miglior tempo della serata: 6’32” vincendo la regata a mani basse. A combinarla grossa è stata Clusanina che proprio quando era in testa, alla terza virata, ha toccato la boa dalla parte sbagliata della prua compromettendo così l’esito della regata. Dietro a Gardonese si è piazzata Garda che ha battuto di un secondo Ichtya. L’equipaggio di Peschiera ha badato soprattutto a chiudere la regata senza incorrere in contrattempi di sorta. Regina Adelaide di Garda è quarta davanti a Preonda di Bardolino. Ultima piazza per Clusanina che poi si è parzialmente rifatta battendo Garda nello spareggio per l’assegnazione del secondo posto in graduatoria generale.

Alla cerimonia di premiazione il sindaco di Lazise si è complimentato con l’equipaggio di Ichtya, che si è guadagnato il privilegio e l’onore di iscrivere i propri nomi sull’asta della Bandiera del Lago. Franceschini ha anche elogiato Luisa Barbazeni, responsabile del gruppo bisse di Lazise e vice presidente della Lega Bisse per l’organizzazione della manifestazione e la gestione del sodalizio remiero. Complimenti anche da parte dell’assessore allo Sport della Provincia di Verona Ruggero Pozzani, ex rematore di Preonda, che ha assistito alle regate assieme alla collega Silvia Razzi assessore al Turismo della Provincia di Brescia.

“Sono fiero che la Bandiera del Lago sia tornata in acque veronesi – ha detto Pozzani- Ora il tasso tecnico degli equipaggi è molto più alto di quando gareggiavo io. Mi complimento con l’equipaggio vincitore di Ichtya e con tutti gli atleti e le società che partecipano a questa unica e straordinaria competizione. ” La chiosa è del presidente della Lega Bisse Franco Baruffali:” È stata una finale splendida per la partecipazione e l´organizzazione. Stiamo già pensando alla prossima edizione del Palio che avrà anche un campionato femminile”.

Restando a Lazise, e sempre in ambito remiero,si segnala che si è disputata pure la prima edizione del Palio del Cadenon, competizione per equipaggi misti che è seguita al Palio delle bisse. La gara che si è corsa davanti a lungolago Marconi, è stata vinta dalla contrada di Porta san Zeno, rappresentata dalla coppia formato da Pierfrancesco Mafezzoli (rematore di San Nicolò) e Alice Martini (rematrice di Birba).

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY