Via Cremona: Circoscrizione Sud e residenti contro la possibile apertura di una “sala giochi”

0

(a.c.) La Circoscrizione Sud e il suo presidente Giacomo Lini si preparano a dare battaglia contro la possibile apertura di una sala giochi per macchine da gioco d’azzardo. La notizia circola da alcuni giorni in città, e seppur non abbia ancora l’ufficialità ha già scatenato le reazioni di molti, a partire dal presidente della Circoscrizione: una società svizzera avrebbe individuato in un locale di via Cremona (l’ex negozio "Cupido") il posto giusto per aprire la sala giochi, e per questo avrebbe intrapreso l’iter amministrativo necessario per il rilascio dei permessi. 

Giacomo Lini promette battaglia, iniziando fin da subito una raccolta firme e chiedendo urgentemente un incontro al questore Lucio Carluccio. Dalle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane: «Consegnerò le firme contrarie che sono in fase di raccolta e mi attiverò in tutte le sedi. Sono sicuro che il questore mi darà udienza anche se al suo arrivo, quando aveva incontrato il gruppo dei rappresentanti del decentramento di cui sono coordinatore, aveva promesso appuntamenti periodici mai realizzati. Abbiamo lavorato tutti molto per dare uno stile e un’immagine alla strada e ora ci rovinano tutto con un’attività di cui conosciamo bene le negative conseguenze, compresa la pericolosa dipendenza dal gioco».

A dar forza alle critiche e ai timori di Lini c’è la norma comunale che, seppur non vincolante, prevede non possano essere presenti sale del genere in centro storico e neppure a una distanza inferiore a 150 metri da scuole, sedi di culto, caserme, 200 invece i metri da ospedali, cliniche e case di riposo.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. e daglie ma allora è vero che Lini rincorre lucciole per lanterne ,guarda come è ridotta via del Brasile con auto incendiate abbandonate in strada.

LEAVE A REPLY